Contributi per Artigiani e Commercianti ridotti

Contributi Artigiani e Commercianti Ridotti

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Ci sono dei casi in cui i contributi di Artigiani e Commercianti possono essere ridotti? La risposta è sì! Ecco di quali si tratta:

  • riduzione del 35% dei contributi per artigiani e commercianti forfettari;
  • contributi in forma ridotta al 50% per gli over 65 già pensionati in altre gestioni previdenziali INPS;
  • esonero contributivo per coloro che sono già dipendenti full-time.

Vediamo nel dettaglio queste tre casistiche!

Come richiedere la riduzione del 35% dei contributi INPS?

Se adotti il Regime Forfettario e sei iscritto in Gestione Artigiani e Commercianti INPS, potrai richiedere una riduzione del 35% dei contributi da versare. Tale riduzione è valida sia per i contributi fissi, pari per il 2024 a 4.427,04 euro per gli artigiani e a 4.515,43 euro per i commercianti, sia su quelli dovuti in percentuale.

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

È possibile effettuare la richiesta di riduzione del 35% dei contributi o in fase di apertura della Partita Iva e iscrizione in Camera di Commercio oppure a partire da gennaio ed entro il 28 febbraio di ogni anno, ma tale domanda è da presentare una sola volta: per gli anni successivi sarà l’Inps ad applicarla in automatico, salvo revoca da parte del contribuente o cambio di regime fiscale adottato.

Per annullare questa agevolazione, dovrai presentare apposita richiesta presso l’INPS.

N.B.: La richiesta di riduzione del 35% dei contributi può essere presentata una sola volta e, anche se dopo la sua revoca deciderai nuovamente di presentarla, non potrai più farlo.

Ricorda che scegliendo la riduzione del 35% dei contributi, anche le settimane che ti verranno accreditate a fini pensionistici saranno inferiori e caleranno da 52 a 33,8. Ciò significa che, anche la pensione che ti verrà accreditata, sarà inferiore. Se però riuscirai a versare annualmente la quota minimale, pari a 4.427,04€ per gli artigiani e 4.515,43 per i commercianti, la riduzione dell’ammontare delle settimane ai fini pensionistici, non si verificherà.

Per saperne di più, puoi leggere i nostri articoli sull’argomento: Riduzione contributi artigiani e commercianti del 35% Richiesta riduzione 35% contributi Inps

Contributi Artigiani e Commercianti Ridotti: Come richiedere riduzione 50% dei contributi INPS over 65?

Un altro caso in cui i contributi per Artigiani e Commercianti sono ridotti è la riduzione contributiva riservata ai pensionati presso altre casse previdenziali, over 65.

Tale agevolazione consiste nella riduzione del 50% per i contribuenti iscritti in Gestione Artigiani e Commercianti, che presentano l’apposita richiesta. Per usufruire di questa agevolazione, è necessario che si verifichino contemporaneamente entrambe le seguenti condizioni:

  • devi avere più di 65 anni;
  • devi essere già pensionato in una delle gestioni previdenziali dell’INPS, come la Gestione Separata.

Contributi Artigiani e Commercianti Ridotti: Esonero contributivo

L’ultimo caso in cui i contributi di Artigiani e Commercianti possono essere ridotti, riguarda quei contribuenti che contestualmente svolgono lavoro dipendente full-time.

Costoro potranno richiedere l’esonero dal versamento dei contributi in Gestione Artigiani e Commercianti INPS.

 

Vuoi saperne di più? Non esitare a contattare la nostra Assistenza: siamo qui per te!

Hai bisogno di chiarimenti sul Regime Forfettario? Scarica gratis il nostro libro aggiornato al 2024!

Regime Forfettario Guida Facile Illustrata

Oppure, se preferisci, acquista la versione cartacea su Amazon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *