Domande e Risposte

Con la Partita Iva di affittacamere come funziona la Dichiarazione dei Redditi?

Ho Partita Iva in regime Forfettario Codice Ateco 55.20.51 (affittacamere). Come funziona per la dichiarazione dei redditi?

I primi versamenti di imposta e contributi li farà in sede di Dichiarazione dei redditi, ovvero a giugno dell’anno prossimo, in quanto tale attività non prevede il versamento dei contributi fissi durante l’anno.

In sede di prima Dichiarazione dei redditi subirà una sorta di “doppia tassazione“, in quanto non avrà versato ancora alcun contributo nell’anno di imposta e non avrà la possibilità pertanto di dedurre nessuna voce.

Dalla seconda Dichiarazione dei redditi in poi, il meccanismo prenderà il giusto via e dal reddito imponibile potrà dedurre i contributi versati nell’anno di calcolo.

Il 30 giugno dell’anno prossimo dovrà versare:

  • saldo imposta sostitutiva dell’anno corrente
  • saldo contributi dell’anno corrente
  • acconto 50% imposta sostitutiva dell’anno prossimo
  • acconto 40% contributi dell’anno prossimo

Tali importo potranno essere rateizzati fino a 6 rate.

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

Infine, il 30 novembre dell’anno prossimo dovrà versare:

  • acconto 50% dell’anno prossimo
  • acconto 40% dell’anno prossimo

Tali importi, a differenza dei precedenti, non potranno essere rateizzati.

Pertanto, dovrà rispettare due scadenze, alle quali effettuare i relativi versamenti:

  • 30 giugno
  • 30 novembre

Le ricordiamo infine che gli affittacamere in Partita Iva sono esonerati dal versamento dei contributi fissi e li versano nella misura del 24,48% alla Gestione Commercianti Inps.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *