Domande e Risposte

Tasse e guadagni con Partita Iva forfettaria come Agente immobiliare

Dovrei aprire una Partita Iva per fare l’agente immobiliare con 1.000€ al mese.

Con il Regime Forfettario quali sono le tasse da pagare e il mio guadagno?

Per poter adottare il Regime Forfettario per la sua Partita Iva di agente immobiliare, le consigliamo di controllare di non ricadere in nessuna delle cause di esclusione che può trovare elencate qui:

Limiti Regime Forfettario.

Il Codice Ateco che dovrà adottare è il seguente:

  • 68.31.00 – Attività di mediazione immobiliare

che include:

– intermediazione nell’acquisto, nella vendita e nell’affitto di immobili per conto terzi
– servizi di consulenza e di stima nell’acquisto, nella vendita e nell’affitto di immobili per conto terzi
– agenti immobiliari che operano per conto terzi

Il coefficiente di redditività associato a tale Codice è dell’86%: questo va applicato ai ricavi conseguiti per ottenere il reddito imponibile su cui calcolare imposta e contributi da versare.

Questo vuol dire che su 1.000 euro di ricavi, 860 euro saranno tassati mentre 140 euro no e considerati spesa forfettaria da lei sostenuta.

L’imposta sostitutiva è del 15%, con la possibilità di applicare la riduzione al 5% per i primi 5 anni di attività se ne rispetta le condizioni:

Regime forfettario imposta sostitutiva 5 %

Dovrà iscriversi in Camera di Commercio e alla Gestione Commercianti Inps, a cui versare i contributi secondo questo schema di reddito (ricavi x coefficiente dell’86%):

  • per il reddito compreso tra 0 e 17.504 euro: verserà contributi fissi di circa 4.200 euro;
  • per il reddito superiore ai 17.504 euro: oltre ai contributi fissi, li verserà per il 24,09%.

Facendo parte della Gestione Commercianti Inps, potrà inoltre richiedere la riduzione del 35% dei contributi da versare.

Per tutti gli approfondimenti:
Regime forfettario riduzione contributi Artigiani e Commercianti.

Supponendo lei ricavi alla fine del 2023 12.000 euro dalla sua attività di agente immobiliare e abbia i requisiti per applicare l’imposta sostitutiva al 5%, le riportiamo un esempio della tassazione alla quale sarà soggetta.

Ricavi: 12.000 euro

Coefficiente di redditività: 86%

Reddito imponibile: 10.320 euro (12.000 x 86%)

Imposta sostitutiva 5%: 516 euro (10.320 x 5%)

Contributi obbligatori: 4.200 euro

Riassumendo: a fronte di 12.000 euro di ricavi, dovrà versare un totale di 4.716 euro tra imposta (516) e contributi (3.850).

Se richiederà la riduzione del 35% dei contributi, verserà un totale di 3.246 euro tra imposta (516) e contributi ridotti (3.850 – 35% = 2.730 euro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI