Sono tecnico di laboratorio Cosa comporta l’uscita dal regime forfettario e come gestire l’emissione di fatture, le spese, etc.?

Categoria: Regime ForfettarioSono tecnico di laboratorio Cosa comporta l’uscita dal regime forfettario e come gestire l’emissione di fatture, le spese, etc.?
Marilisa di FlexTax Staff asked 7 mesi ago

Sono tecnico di laboratorio. Cosa comporta l’uscita dal regime forfettario e come gestire l’emissione di fatture, le spese, etc.?

L’uscita dal regime forfettario comporta l’accesso al regime ordinario applicato nei modi semplificati.

Il regime semplificato prevede la determinazione del reddito considerando i ricavi e i costi in modo analitico e prevede l’applicazione dell’Iva sulle fatture emesse con possibilità di detrazione dell’Iva sugli acquisti.

I costi ammissibili sono quelli inerenti l’attività svolta con alcune limitazioni che riguardano alcuni beni come per esempio l’autovettura (ammessa la sola deduzione dell’Iva per il 40% e del costo del 20% con un massimale di spesa e con ammortamento in 5 anni).

Non sarebbe possibile fare un elenco completo di quello che è possibile portare in deduzione, può trovare indicazioni nelle istruzioni della dichiarazione dei redditi, fascicolo 3 da pag. 25 a pag. 33 che potrà consultare a questo link: Istruzioni Modello Unico 2020.

Potrà trovare informazioni inerenti la deducibilità delle spese nel Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR) a questo link: Testo Unico 917 .

Per le spese personali potrà trovare informazioni utili sempre nelle istruzioni relative alla dichiarazione dei redditi, nel fascicolo 1 da pag. 59: Quadro P Modello Unico 2020 .

[elementor-template id="117236"]

Il funzionamento del regime semplificato è il seguente:

Registrazione delle fatture sia di vendita che di acquisto, la modalità di tenuta della contabilità sarà per cassa in quanto lei è una professionista.

Le prestazioni dei tecnici di laboratorio sono esenti dall’Iva ai sensi dell’art. 10 DPR 633/72, di conseguenza anche l’Iva sugli acquisti non sarà detraibile, questo esonera dalla compilazione della dichiarazione Iva a meno che non si compiano operazioni imponibili diverse dalle prestazioni rese in ambito sanitario (ad esempio compilazione di perizie ecc….).

Si è obbligati al rilascio della fattura elettronica, si è soggetti all’applicazione degli Isa ( ex Studi di Settore) che sono dei parametri che indicano se l’attività ha una “corretta” resa ai fini fiscali, e alla compilazione della dichiarazione Irap (da valutare in sede di dichiarazione dei redditi se dovuta).

Non dovrà più applicare il bollo sulle fatture emesse, ma il bollo verrà assolto in maniera virtuale e dovrà essere versato entro la fine del secondo mese successivo al trimestre di riferimento con F24. Il conteggio del dovuto sarà reso disponibile dall’Agenzia delle Entrate.

 

Ricevi assistenza
fiscale Gratuita
Attiva gratis il tuo account
Consulenza fiscale, fatture e simulatori di imposte

Riceverai una password provvisoria via Sms

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

FlexTax Guide

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva