Domande e Risposte

Sono esclusa dal forfettario se ho un contratto co.co.co?

Posso aprire Partita Iva in regime forfettario se ho un contratto di collaborazione co.co.co con un reddito inferiore a 30.000€?

Per poter adottare il forfettario è necessario essere in possesso di tutti i requisiti richiesti: Limiti forfettario.

Il co.co.co è una tipologia di lavoro parasubordinato considerato reddito assimilato a quello da lavoro dipendente.

Ne consegue che, fermo il rispetto di tutti gli altri requisiti per verificare l’applicabilità del forfettario per l’anno 2023, dovrà prendere in esame le due seguenti cause di esclusione:

  • Agenzia delle Entrate – CIRCOLARE N. 10/E  del a 4 aprile 2016: pagina n. 16 “[…]  non possono avvalersi del regime forfetario: d-bis) I soggetti che nell’anno precedente hanno percepito redditi di lavoro dipendente e/o assimilati di importo superiore a 30.000 euro.”
  • Agenzia delle Entrate – CIRCOLARE N. 9 del  10 aprile 2019: pagina n. 4 “[…] La lettera d-bis) del comma 57 prevede che le persone fisiche, la cui attività sia esercitata prevalentemente nei confronti di datori di lavoro con i quali sono in corso rapporti di lavoro o erano in corso nei due precedenti periodi
    d’imposta ovvero nei confronti di soggetti agli stessi direttamente o indirettamente riconducibili, non possono avvalersi del regime agevolato.”
    pagina n. 20 […] la nuova causa ostativa contenuta nella citata lettera d-bis) risponde alla ratio di evitare artificiose trasformazioni di attività di lavoro dipendente in attività di lavoro autonomo, prevedendo a tal fine un periodo di sorveglianza.

Ne consegue che:

  • se nel 2022 ha percepito reddito da lavoro parasubordinato inferiore a 30.000 euro allora nel 2023 potrà adottare il forfettario
  • se nel 2023 fatturerà prevalentemente (per più del 50%) all’attuale datore di lavoro, allora nel 2024 non potrà adottare il regime forfettario.

ARTICOLI SIMILI