Sono dipendente e collaboro con azienda di Delivery, mi conviene aprire la Partita Iva?

  • Domande e Risposte

Sono un lavoratore dipendente e collaboro con un’ azienda di delivery alimentare come secondo lavoro (vengo pagato in ritenuta d acconto) . Volevo sapere, se mi conveniva aprire una partita iva a regime forfettario.

Se la sua attività di consegne è saltuaria e non abituale nel tempo, potrà continuare ad emettere tramite prestazioni occasionali.

Nel momento in cui tale attività diventerà continuativa e abituale nel tempo, dovrà aprire la sua Partita Iva.

Generalmente, le aziende di delivery richiedono l’apertura della Partita Iva ai propri collaboratori alla soglia dei 5.000 euro di tali prestazioni lavorative.

Inoltre, le indichiamo che per poter adottare il Regime Forfettario per la sua Partita Iva, dovrà rispettare tutte le condizioni che può trovare elencate qui: Regime Forfettario 2020 nuovi limiti.

Inoltre, se lei è un dipendente full-time, nel momento in cui apre la sua Partita Iva in Camera di Commercio, sarà esonerato dal versamento dei contributi, ma dovrà comunque versare l’imposta sostitutiva.

Potrebbe esserle utile il nostro articolo: Regime forfettario per rider.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto