Domande e Risposte

Serve la PEC o Codice univoco per ricevere le fatture in Forfettario? Quali sono i costi?

Come devo attrezzarmi per ricevere le fatture? Dovrò avere PEC?  Oppure Codice univoco? Quale è meglio? Costi? 

Anche se i contribuenti forfettari non hanno l’obbligo di fatturazione elettronica, noi consigliamo ai nostri utenti di registrarsi gratuitamente a Fisconline, così da avere sotto controllo  il ciclo passivo, inoltre Fisconline conserva le fatture elettroniche ricevute.

Può approfondire l’argomento della fatturazione elettronica per i contribuenti forfettari e capire come si può iscriversi a Fisconline qui: Regime forfettario fattura elettronica

La PEC è sempre consigliabile farla, in quanto è un mezzo di comunicazione con valore legale ed è pratico per le comunicazioni importanti.

Il Codice Univoco, viene rilasciato unicamente se si acquista un software o un gestionale per la fatturazione elettronica (per esempio Fatture in Cloud), tale soluzione è più semplice ed intuitiva ma ha un costo e non è gratuita come Fisconline.

La sua scelta dipenderà dalla sua volontà di emettere fatture elettroniche o meno, infatti se deciderà di emettere le fatture in formato elettronico anche se non obbligato dovrà strutturasi al meglio e quindi acquistare un software a pagamento, mentre se emetterà le fatture in formato cartaceo e vuole unicamente attrezzarsi per gestire il suo ciclo passivo (fatture elettroniche ricevute) Fisconline è gratuito e, a nostro parere, la migliore soluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI