Se mi trasferisco all'estero per qualche mese, dovrò iscrivermi all'AIRE? - Flextax.it

Se mi trasferisco all’estero per qualche mese, dovrò iscrivermi all’AIRE?

Se mi trasferisco all’estero per qualche mese, dovrò iscrivermi all’AIRE?Categoria: Regime ForfettarioSe mi trasferisco all’estero per qualche mese, dovrò iscrivermi all’AIRE?
Marilisa di FlexTax Staff asked 1 anno ago

A breve mi trasferirò all’estero per diversi mesi, spostandomi da uno stato ad un altro. Volevo sapere se devo comunicare qualcosa all’agenzia delle entrate o altro? Dato che il periodo di soggiorno è breve tra uno stato e l’altro non dovrei iscrivermi all’Aire, corretto? Fatturerò sempre e solo per un cliente italiano. La residenza e il domicilio li terrei qui dove sono attualmente.

Se soggiornando all’estero per diversi mesi, non intende cambiare la residenza ed il domicilio, fiscalmente non deve adempiere a comunicazioni, deve però verificare cosa viene chiesto dal Paese ospitante.

Alcuni Stati Europei chiedono l’iscrizione superato un certo periodo di permanenza sul territorio, nel sito della Comunità Europea è presente una sezione “Formalità di soggiorno” che potrà darle informazioni mirate: Formalità di soggiorno .

La normativa italiana prevede che:

ai sensi della legge 470/1988 l’iscrizione all’AIRE è obbligatoria per:

  • i cittadini che trasferiscono la propria residenza all’estero per periodi superiori a 12 mesi;
  • quelli che già vi risiedono, sia perché nati all’estero che per successivo acquisto della cittadinanza italiana a qualsiasi titolo.

Non devono invece iscriversi all’A.I.R.E.

  • le persone che si recano all’estero per un periodo di tempo inferiore ad un anno;
  • i lavoratori stagionali;
  • i dipendenti di ruolo dello Stato in servizio all’estero, che siano notificati ai sensi delle Convenzioni di Vienna sulle relazioni diplomatiche e sulle relazioni consolari rispettivamente del 1961 e del 1963;
  • i militari italiani in servizio presso gli uffici e le strutture della NATO dislocate all’estero.

Per maggiori informazioni: Richiedere l’iscrizione all’Aire .

[elementor-template id="117236"]

Se non è un soggetto residente all’estero, potrà continuare a fatturare al suo committente con le consuete modalità e senza la necessità di fare variazioni all’Agenzia delle Entrate. Se invece il  Paese ospitante chiede la residenza, valuteremo quali pratiche si renderanno necessarie, potrebbe infatti non essere più possibile applicare il Regime Forfettario che prevede, ai fini dell’applicabilità dello stesso, che il soggetto che lo applica deve avere la residenza in uno Stato della Comunità Europea ma deve anche produrre almeno il 75% del reddito complessivo con la sua Partita Iva forfettaria.

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

Le recensioni dei nostri utenti

FlexTax Guide

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva

Carrello
Prodotto non più disponibile, il carrello è vuoto.
Continua a fare acquisti
0
Torna su

Inizia a usare FlexTax

Scopri i vantaggi dell'innovativa piattaforma per Partite Iva.

Accesso Freemium

Registrati e accedi gratuitamente a servizi e strumenti di FlexTax

Accesso Plus

Se decidi di affidare la tua contabilità ai consulenti di FlexTax

E-Service

L’ E-commerce di servizi e strumenti per la gestione contabile e l’amministrazione aziendale.

Chi siamo


Esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati e un’azienda di innovazione digitale uniti per aiutare le imprese nella gestione della Partita Iva.