Se aggiungo il Codice Ateco di Network marketing alla mia Partita Iva forfettaria, posso continuare ad aderire a tale regime fiscale?

  • Domande e Risposte

Sono un infermiere in forfettario al 5% e avrei intenzione di avviare una collaborazione di network marketing con una multinazionale che commercializza varie linee di prodotti. Siccome l’attività di network marketing fa uso di un sistema fiscale diverso, cioè quello a ritenuta secca volevo capire come comportarmi nel momento in cui decido di aggiungere il codice ATECO corrispondente alla suddetta attività. È possibile? E a quali risvolti fiscali andrei incontro. Per ora tale attività risulterebbe come attività secondaria.

L’attività che andrà a svolgere come network marketing è soggetta ad un particolare trattamento fiscale.

Lei, per la sua attività di infermiere, applica il Regime forfettario al 5% e tale Regime prevede tra le cause di esclusione che se si effettua anche solo un’attività soggetta ad un Regime speciale Iva o un Regime particolare per la determinazione del reddito (come la sua attività di network marketing), non si può utilizzare il forfettario per nessuna delle proprie attività.

Pertanto, se intraprenderà l’attività di network marketing (aggiungendo il relativo Codice Ateco alla sua Partita Iva), non potrà più applicare il Regime forfettario alla sua attività di infermiere ma dovrebbe passare al Regime ordinario.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto