Quante imposte dovrò pagare nel 2020 per il 2019?

  • Domande e Risposte

Ho aperto per la prima volta P.IVA in regime forfettario a ottobre 2018 in quanto praticante avvocato, ma fino a gennaio 2019 non ho percepito reddito.
Nel 2019 ho fatturato 10.400 Euro in totale e sono iscritta alla Cassa Forense dove pago i contributi e dove ho versato nel 2019:
– IRPEF 1.437,50 Euro
– Maternità 79,00 Euro
Volevo sapere quanto dovrò all’Agenzia delle Entrate nel 2020 per l’anno d’imposta 2019 così da essere pronta psicologicamente alla batosta.

Alla Cassa forense non ha versato Irpef ma contributi previdenziali e contributo maternità.

Applicando lei il Regime Forfettario per la sua Partita Iva di avvocato, non dovrà infatti versare l’Irpef ma l’imposta sostitutiva.

Sia imposta che contributi si versano sul reddito imponibile.

Il reddito imponibile si ottiene dall’applicazione del coefficiente di redditività ai ricavi conseguiti.

Il coefficiente di redditività per lei che è un avvocato è del 78%.

Questo vuol dire che su 1.000 euro di ricavi, 780 euro saranno tassati, mentre 220 no e considerati spesa forfettaria da lei sostenuta.

L’imposta sostitutiva è del 15%, con la possibilità di applicare la riduzione al 5% per i primi 5 anni di attività se ne rispetta le condizioni: Regime forfettario imposta sostitutiva 5 %

Pertanto, la pratica obbligatoria per l’abilitazione alla professione non è causa ostativa all’applicazione dell’imposta al 5% per i primi 5 anni di attività.

Le abbiamo fatto una simulazione dalla sua area riservata, in modo tale che la possa trovare su FlexTools.

La simulazione è riferita all’imposta che dovrà versare per il 2019, ed è totale di saldo e acconti.

A giugno dovrà presentare la Dichiarazione dei redditi percepiti nel 2019.

La simulazione è riferita unicamente all’imposta sostitutiva, in quanto non ci occupiamo delle Casse previdenziali specifiche come la Cassa forense.

Alla voce “Cassa previdenziale” nel simulatore, dovrà inserire infatti la voce “altra/specifica”.

I contributi obbligatori versati nell’anno di calcolo sono 1.437,50 Euro + 79,00 Euro.

Questi infatti vanno sottratti dal reddito imponibile lordo per il calcolo dell’imposta sostitutiva.

I contributi previdenziali si calcolano invece sul reddito imponibile lordo.

Infine, si suppone che i 10.400 euro da lei fatturati siano stati tutti incassati.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto