Un venditore porta a porta può passare al regime forfettario?

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

Ho partita Iva e il mio codice ateco è quello del venditore porta a porta e come tale non sono iscritto alla Camera di commercio e ho la gestione separata dei contributi INPS. Posso ora cambiare codice ateco, richiedere quello dell’agente di commercio e passare quindi al regime forfettario? Faccio questa domanda perché un commercialista dice che poiché il 2019 è già iniziato non posso più farlo. Avrei dovuto provvedere al cambio entro la fine del 2018 perché il venditore porta a porta già gode di un regime speciale agevolato e non può passare a quello forfettario. È così?

Confermiamo quanto detto dal suo commercialista in merito all’impossibilità di applicare il regime forfettario all’attività di venditore “porta a porta”.

Se ha i requisiti per esercitare l’attività di Agente di Commercio può, a nostro parere, cessare la partita Iva con la quale lei oggi esercita l’attività di venditore “porta a porta”, aprire una nuova partita Iva come Agente di Commercio e, a questa nuova Partita Iva, qualora ne abbia tutti i requisiti, applicare il regime forfettario con l’imposta sostitutiva al 15%.

Se in questi giorni del 2019 non ha ancora fatto attività (prodotto ricavi) che rientrano nella gestione del “porta a porta” ha inoltre 30 giorni di tempo per cessare l’attività, potrebbe quindi tranquillamente cessare ancora con la data del 31/12/2018 e riaprire nel 2019.

Valuti la convenienza nel passare da un regime come quello del “porta a porta” a un’attività di Agente di Commercio prima di procedere alla chiusura e alla successiva riapertura della partita Iva.

Si affidi alla competenza di un commercialista online!

2 commenti
"Un venditore porta a porta può passare al regime forfettario?"
  1. Salve ho la partita iva da porta a porta,passando a un regime forfettario posso ancora usufruire dell’aliquota del 5% o obbligatoriamente al 15%?
    Grazie

    1. Marilisa di FlexTax

      Buongiorno Franco,

      per ricevere una consulenza fiscale gratuita sulla possibilità di continuare a usufruire dell’aliquota al 5% per la sua partita Iva, le consiglio di iscriversi sulla nostra piattaforma FlexSuite.
      In questo modo potrà dialogare direttamente con in nostri consulenti fiscali/commercialisti e sottoporre loro la sua situazione nel dettaglio. L’iscrizione su FlexSuite è gratuita e non richiede carta di credito. Con l’iscrizione Freemium ha a disposizione fino a 10 ticket gratuiti di assistenza fiscale ogni anno, oltre all’uso di tutti gli strumenti presenti su FlexSuite (per esempio i calcolatori di tasse e il calendario fiscale). In questa pagina trova tutto ciò che è compreso nell’account freemium.
      Per l’iscrizione su FlexSuite può partire da qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo