Posso rientrare nel forfettario se sono socio e dipendente di una srl?

  • Domande e Risposte

Sono socio al 50% di una agenzia di rappresentanze srl, inquadrato come dipendente di questa società con busta paga, posso aprire una partita iva e svolgere la medesima attività anche con la nuova ditta individuale rientrando nel forfettario? Ovviamente con mandati di agenzia diversi.

A nostro parere, per rientrare nella causa di esclusione prevista per i soci di S.r.l., devono ricorrere contemporaneamente entrambe le condizioni relative al “controllo” della S.r.l. e alla “riconducibilità dell’attività esercitata” con partita Iva individuale rispetto a quella della S.r.l.

Nell’ipotesi da lei prospettata (possesso 50%), l’attività della S.r.l. è riconducibile a quella svolta con Partita Iva individuale ma, non avendo il possesso del 50%+1, si presume la mancanza del “controllo”.

Su cosa si intenda esattamente per “controllo” della società e “riconducibilità dell’attività” si dovrà, per avere un’interpretazione certa, attendere la circolare dell’Agenzia delle Entrate che illustri questi due aspetti in modo oggettivo ma, dall’interpretazione letterale, il controllo dovrebbe intendersi come possesso di quote tali da poter avere un potere decisionale di maggioranza rispetto al totale delle quote, quindi 50+1.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto