Posso aderire al forfettario con redditi da dipendente superiori a 30.000 €?

  • Domande e Risposte

Ho intenzione di aprire partita iva, per gestire un e-commerce. Attualmente sono dipendente con redditi lordi superiori ai 30000 euro.
Volevo sapere quali sono gli adempimenti a mio carico e se è necessario o meno avere un registratore di cassa.

Se percepisce redditi da lavoro dipendente superiori ai 30.000 euro all’anno, non potrà applicare il Regime Forfettario in quanto ricade in uno dei nuovi limiti introdotti dalla Legge di Bilancio 2020 alla sua applicazione.

Dovrà pertanto adottare il Regime Ordinario Semplificato per la sua Partita Iva ed iscriversi in Camera di Commercio.

Il Codice Ateco che dovrà adottare è il seguente:

  • 47.91.10 – Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet

che include:

– vendita effettuata tramite aste su internet

Dai ricavi conseguiti in Partita Iva potrà sottrarre i costi/spese sostenuti, in modo tale da calcolare così al reddito imponibile.

Pertanto, potrà scaricare le spese per notebook, stampanti, ecc.

Le sottolineiamo inoltre che il reddito che percepirà dalla sua Partita Iva farà cumulo con quello percepito dal lavoro dipendente, e sarà soggetto a scaglioni Irpef più alti.

Le riportiamo gli scaglioni Irpef attualmente vigenti:

  1. fino a 15.000 euro: 23%
  2. da 15.000,01 a 28.000 euro: 27%
  3. da 28.000,01 a 55.000 euro: 38%
  4. da 55.000,01 a 75.000 euro: 41%

Dovrà versare inoltre Irap, addizionali regionali e comunali, che dipendono dalla Regione e Comune nel quale si vive.

Non abbiamo sufficienti dati per fornire indicazioni a riguardo, possiamo indicarle però che tali scaglioni si aggirano attorno al 2/3%.

Se svolge un lavoro dipendente full-time, sarà esonerato dal versamento dei contributi.

Se così non fosse, dovrà versare i contributi alla Gestione Commercianti Inps secondo questo schema di reddito:

  • per il reddito compreso tra 0 e 15.953 euro: verserà contributi fissi di circa 3.850 euro;
  • per il reddito superiore ai 15.953 euro: oltre ai contributi fissi, li verserà per il 24,09%.

Svolgendo lei l’attività di commercio online, non sarà tenuto ad acquistare il registratore telematico, ma potrà emettere fattura solo se espressamente richiesta dal suo cliente.

Le suggeriamo di tenere un registro dei corrispettivi con le sue entrate per avere uno storico delle vendite che effettua.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto