L’imposta sostitutiva verrà calcolata al 5% o al 15%?

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

Ho aperto la partita iva nel 2017 in regime forfettario. Nel 2019 ho superato i 65.000 euro di incassi entrando, per l’anno 2020, nel regime semplificato con imposta al 5%. Durante l’anno 2020 dovrei incassare meno dei 65.000 tornando, per l’anno fiscale 2021, dentro il forfettario.

Se non ci sono cambi nella normativa, per l’anno fiscale 2021 (dichiarazione del 2022) l’imposta sostitutiva verrà calcolata al 5% o al 15% (sono meno di 5 anni ma ri-entro da un regime altro regime)?

Nel Regime Ordinario Semplificato non esiste l’imposta sostitutiva, ma l’Irpef, secondo il classico meccanismo a scaglioni, le cui aliquote partono dal 23%. Se nel 2021 applicherà nuovamente il Forfettario, in quanto ne rispetta tutte le condizioni, potrà applicare per lo stesso anno la riduzione d’imposta al 5% se rispetta tutti i requisiti che può trovare nel nostro articolo: Regime forfettario imposta sostitutiva 5%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo