Informazioni per apertura Partita Iva in Regime forfettario come Skipper

Categoria: Regime ForfettarioInformazioni per apertura Partita Iva in Regime forfettario come Skipper
AvatarFlex Tax Staff asked 2 settimane ago

Sono uno skipper e mi capita di fare questo lavoro qualche settimana l’anno in Grecia. I miei dubbi sono:
– posso fatturare in Grecia con p IVA italiana ?
– a quale codice ATECO appartiene uno skipper ?
– posso rientrare nella start up e pagare il 5% di tasse avendo 53 anni e disoccupato da oltre 2 anni ?
– posso iscrivermi (come skipper libero professionista) alla gestione separata INPS e pagare i contributi solo in percentuale all’effettivo guadagno ? Se sotto i 5000 euro non devo pagare nulla ? Ci sono altre tasse oltre INPS e IRPEF ?
– potrei avere un’analisi dei costi (fissi, gestione contabilità e quant’altro) relativa a questa mia possibile attività, per capire se mi conviene o no aprire partita Iva calcolando che lavorerò soltanto qualche settimana l’anno con un fatturato di poche migliaia di euro ?

Risponderemo per punti alle sue domande.

– posso fatturare in Grecia con p IVA italiana ?

Sì, in via generale si può esercitare la propria attività con Partita Iva italiana anche nei confronti di soggetti esteri. Il Regime forfettario potrà applicarlo senza limitazioni se la sua residenza rimane in Italia, se essa invece la trasferisce in Grecia, dovrà conseguire almeno il 75% dei suoi ricavi sul territorio italiano.

Riguardo la sua particolare attività, però, dovrà informarsi sulla disciplina vigente in Grecia (argomento che non trattiamo), ovvero se per fare lo skipper serve avere una specifica forma di attività greca e i relativi permessi richiesti. Infatti, a nostro parere, le autorità greche potrebbero non permettere lo svolgimento di tale attività con Partita Iva italiana.

Occupandoci noi della Disciplina fiscale italiana, non possiamo esserle d’aiuto in merito.

– a quale codice ATECO appartiene uno skipper ?

[elementor-template id="101084"]

Nella classificazione dei Codici Ateco dell’Istat, all’attività di skipper risulta il seguente Ateco:

  • 50.10.00 – Trasporto marittimo e costiero di passeggeri

Che comprende attività di:

– trasporto di linea e non, di passeggeri su natanti progettati per navigare in mare aperto e in acque costiere: servizi di trasporto su motonavi da escursione, da crociera o natanti panoramici, servizi di trasporto su traghetti, lance-taxi eccetera
– noleggio di natanti da diporto con equipaggio per trasporto in mare aperto e in acque costiere (ad esempio escursioni, con attività di pesca a bordo)

– posso rientrare nella start up e pagare il 5% di tasse avendo 53 anni e disoccupato da oltre 2 anni ?

Per applicare il Regime forfettario, deve rispettare le condizioni che può trovare illustrate qui: Regime Forfettario 2020 nuovi limiti. Tale Regime prevede l’imposta al 15% che per i primi 5 anni di attività si può ridurre al 5% se si rispettano ulteriori condizioni che trova nel nostro seguente articolo: Regime forfettario imposta sostitutiva 5 %.

– posso iscrivermi (come skipper libero professionista) alla gestione separata INPS e pagare i contributi solo in percentuale all’effettivo guadagno ? Se sotto i 5000 euro non devo pagare nulla ? Ci sono altre tasse oltre INPS e IRPEF ?

Se lei effettua la sua attività autonoma in modo abituale e continuativo nel tempo, deve obbligatoriamente aprire la Partita Iva.

Per effettuare la sua attività è obbligatoria l’iscrizione in Camera di Commercio e, di conseguenza, il versamento dei contributi alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps che prevede contributi fissi di circa € 3.800 annuali fino ad un reddito di € 15.878. superata tale soglia di reddito, dovrà versare anche il 24,09% sull’eccedenza. Non potrà quindi aprire come libero professionista.

Come detto nel primo punto, le consigliamo di informarsi sulla disciplina vigente in Grecia per effettuare l’attività di skipper.

– potrei avere un’analisi dei costi (fissi, gestione contabilità e quant’altro) relativa a questa mia possibile attività, per capire se mi conviene o no aprire partita Iva calcolando che lavorerò soltanto qualche settimana l’anno con un fatturato di poche migliaia di euro ?

Non possiamo effettuare un’analisi sui costi ai quali sarebbe soggetto in quanto deve prima assicurarsi di poter svolgere la sua attività con Partita Iva italiana.

Le consigliamo, quindi, di reperire prima informazioni esatte sulla normativa della Grecia, così da non rischiare di aprire una Partita Iva in Italia che poi non andrebbe bene per effettuare attività di skipper in Grecia.

Nel momento in cui ci confermerà che può aprirla e svolgerla con attività con sede in Italia e che può applicare il forfettario, potremo effettuare un’analisi dei costi che dovrebbe sostenere.

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva