Domande e Risposte

Il reddito da contratto di lavoro a tempo indeterminato full time concorre a formare il limite di 85.000€ di ricavi del Regime Forfettario?

Sono già dipendente a tempo indeterminato full time presso una società, stipendio annuo lordo 22.000€.

Se aprissi una partita Iva con regime forfettario, ipotizzando un ricavo lordo di questa nuova attività di 70.000 €, dovrei sommare a questo importo anche lo stipendio da lavoro dipendente andando quindi oltre gli 85.000 € dei limiti del regime forfettario, oppure i due importi non sono da sommare?

I due importi non devono essere cumulati per la verifica del limite, ovvero i redditi di lavoro dipendente non devono essere sommati a quelli con Partita Iva.

Se aprirà la Partita Iva in Regime forfettario i suoi due differenti redditi verranno così tassati:

  • Al reddito derivante da Partita Iva forfettaria verrà applicata l’imposta sostitutiva;
  • Al reddito derivante da lavoro dipendente verrà applicata l’Irpef con il tradizionale meccanismo a scaglioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI