Il fatto di essere consorziato è compatibile con la scelta del regime forfettario?

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

Sono consulente finanziario ed ho deciso di optare per il regime forfettario. Da alcuni anni, su consiglio della mandante, io ed i miei colleghi abbiamo costituito un consorzio per la gestione e la ripartizione dei costi relativi ai locali in cui svolgiamo l’attività. Il consorzio non svolge alcuna attività esterna.

Vi chiedo, il fatto di essere consorziato, quindi di partecipare in quote simili in una associazione, è compatibile con la scelta del regime forfettario?

A nostro parere la sua partecipazione ad un consorzio non è ostativa all’applicazione del regime forfettario, le associazioni a cui si riferisce la norma di esclusione sono le associazioni contenute all’art. 5 del Tuir e tra di esse non vengono nominati i consorzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo