Gestione spese anticipate in fattura cliente

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

Sono in regime forfettario. Nella prossima fattura dovrei inserire un rimborso spese chilometrico a carico del mio cliente per un valore di 300€. la gestione di spese anticipate, non dovrebbe concorrere alla formazione dell’imponibile e su cui di conseguenza non dovrei pagare tasse. è possibile agire in questo modo?

Come avviene la gestione delle spese anticipate in fattura per il cliente.

Le spese che non concorrono alla formazione dei ricavi e quindi sono esenti da imposte e contributi, sono solo quelle anticipate e “documentate” per conto del cliente. Quindi, si intendono le spese intestate al cliente e che lei ha solo provveduto a pagare in anticipo. Ciò significa che con l’emissione della fattura, le vengono semplicemente rimborsate (stesso preciso ammontare).

Eventuali altre spese (noleggio auto, benzina, trasferta, ecc) non intestate al cliente (quindi non riconducibili allo stesso), se vengono inserite in fattura concorreranno alla formazione del limite dei 85.000. Pertanto, saranno soggette ad imposte e contributi.

Per i rimborsi chilometrici, se la spesa è sostenuta da lei ed è a lei intestata, potrà inserirle in fattura per riceverle a rimborso. Consideri che le stesse concorreranno alla formazione dei ricavi. Saranno soggette ad imposta e contributi, e al conteggio della Rivalsa Inps del 4%. Potrà allegare alla fattura la nota spese così da consegnarne copia anche al cliente.

Se invece le spese sono riconducibili con precisione al cliente, ad esempio il documento di spesa che lei sostiene è intestato al suo cliente, può riportare queste ultime in fattura come “Spese anticipate”. Così facendo, queste spese non saranno assoggettate ad imposta sostitutiva e a contribuzione.

Riassumendo, le spese anticipate per conto del cliente non sono componenti del ricavo e non concorrono ai fini del limite di reddito di 85.000 euro. Solo se dette spese sono da lei pagate, ma il documento di spesa è intestato al cliente, dovranno essere inserite nel corpo della fattura con Aliquota Iva alla voce “N1. – art. 15“.

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo