Domande e Risposte

Educatore professionale e regime forfettario

Il datore di lavoro per il quale lavoro con contratto Co.co.co da due anni mi chiesto di aprire la partita Iva, però mi ha detto che devo avere un altro committente di 10 ore. Può essere qualsiasi committente? 

Se abbiamo capito la sua situazione, il suo datore di lavoro le ha chiesto di aprire la Partita Iva in Regime forfettario che permette di avere un’imposta del 15% invece che essere soggetti agli scaglioni Irpef.

Il Regime forfettario, però, prevede alcune cause di esclusione. Tra queste c’è quella che prevede che non si possa fatturare per più del 50% ad un datore di lavoro avuto nei due anni precedenti (per qualsiasi periodo di tempo anche 2 mesi). Quindi, crediamo che l’intento del suo datore di lavoro sia quello di farle fatturare ad un altro committente il 51% dei suoi ricavi così da non ricadere nella causa di esclusione e applicare così il Regime forfettario.

Potrà fatturare per qualsiasi soggetto committente, l’importante è che svolga attività di educatore professionale, ovvero l’attività per la quale aprirà la Partita Iva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *