Se lavoro all’estero posso adottare il forfettario per ecommerce prodotti alimentari?

  • Domande e Risposte

Sto progettando un ecommerce per la vendita di tè al dettaglio. A portare avanti il progetto siamo io e mio fratello. Vorremmo aprirla come impresa individuale a regime forfettario.

Il mio principale problema è dato dal fatto che al momento mi trovo nel Regno Unito, dove sto lavorando (come dipendente) per poter sostenere il progetto. Noi vorremo partire ora con il sito, e mentre io sono
all’estero sarebbe mio fratello che si occuperebbe di portarlo avanti. Volevo chiedervi se è possibile pensare di portare avanti tutto il procedimento di apertura della partita IVA a mio nome, trovandomi all’estero.

 

Dobbiamo sapere se la sua residenza è rimasta in Italia o se è situata nel Regno Unito. In quest’ultimo caso lei potrà comunque applicare il forfettario il primo anno di attività (se rispetta i limiti per accedervi), ma dovrà assicurarsi di produrre almeno il 75% dei suoi ricavi in Italia per poter permanere in tale Regime anche negli anni successivi.

Da quello che lei ci ha scritto non rileviamo problemi riguardo all’apertura della sua attività anche se lei fisicamente si trova nel Regno Unito, sempre che abbia anche una residenza italiana.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto