È possibile portare in “compensazione” i redditi da partita iva e i redditi da lavoro dipendente? - Flextax.it

È possibile portare in “compensazione” i redditi da partita iva e i redditi da lavoro dipendente?

È possibile portare in “compensazione” i redditi da partita iva e i redditi da lavoro dipendente?È possibile portare in “compensazione” i redditi da partita iva e i redditi da lavoro dipendente?
Marilisa di FlexTax Staff asked 1 anno ago

Sono un dipendente a tempo indeterminato con reddito superiore a 30k€ e vorrei aprire una partita iva per la vendita/noleggio di domini internet e la vendita di servizi digitali. Le attività sono ancora in una fase di avvio e generano una perdita con quasi assenza di ricavi per almeno qualche anno. È possibile portare in “compensazione” i redditi da partita iva e i redditi da lavoro dipendente?

Con la Legge di Bilancio 2019 sono state apportate differenti modifiche all’articolo 8 del TUIR. Le perdite conseguite in regime di contabilità ordinaria semplificata non potranno essere utilizzate dal reddito complessivo (quindi dal reddito di lavoro dipendente) ma sono scomputabili solo dal reddito di impresa dell’anno successivo con possibilità di riporto dell’eccedenza.

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

Le recensioni dei nostri utenti

FlexTax Guide

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva

Carrello
Prodotto non più disponibile, il carrello è vuoto.
Continua a fare acquisti
0
Torna su

Inizia a usare FlexTax

Scopri i vantaggi dell'innovativa piattaforma per Partite Iva.

Accesso Freemium

Registrati e accedi gratuitamente a servizi e strumenti di FlexTax

Accesso Plus

Se decidi di affidare la tua contabilità ai consulenti di FlexTax

E-Service

L’ E-commerce di servizi e strumenti per la gestione contabile e l’amministrazione aziendale.

Chi siamo


Esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati e un’azienda di innovazione digitale uniti per aiutare le imprese nella gestione della Partita Iva.