E' possibile inserire lavori svolti da due Partite Iva in un'unica fattura per il cliente finale? - Flextax.it

E’ possibile inserire lavori svolti da due Partite Iva in un’unica fattura per il cliente finale?

E’ possibile inserire lavori svolti da due Partite Iva in un’unica fattura per il cliente finale?Categoria: Regime ForfettarioE’ possibile inserire lavori svolti da due Partite Iva in un’unica fattura per il cliente finale?
FlexTax Staff asked 2 anni ago

Vorrei aprire a breve una partita iva regime forfettario con codice Ateco 74.10.29.
Per la natura del mio lavoro collaborerò spesso con altri professionisti con il medesimo regime forfettario, vorrei sapere come e se è possibile fatturare eventuali lavori svolti da due partite iva (per esempio io+collaboratore) con un’unica fattura per il cliente finale. Come mi troverei a dividere il compenso con l’eventuale collaboratore.
Vi chiedo inoltre se sarebbe meglio aprire un conto bancario separato da quello personale per una gestione più ordinata delle entrate/uscite di carattere lavorativo.

Per quanto riguarda la fatturazione verso il cliente finale, non è possibile in un unico documento inserire due nominativi con rispettiva partita Iva.

La fattura deve sempre essere riconducibile ad un unico soggetto, altrimenti si tratterebbe di una società e non di una partita Iva individuale.

Quando si collabora per la realizzazione di un lavoro con altri professionisti forfettari, dove sia possibile, si dovrebbe procedere ad emettere al cliente tante fatture quanti sono i professionisti che hanno partecipato alla realizzazione del lavoro.

Ci rendiamo conto che questo a volte può non essere il comportamento che si desidera tenere verso il cliente perché magari uno solo dei professionisti vuole figurare come esecutore del lavoro, però quando si è tutti forfettari, al fine di evitare il pagamento di maggiori imposte, emettere più fatture, ognuna per la propria parte di spettanza, è l’unico modo per garantire un impatto fiscale minore.

Facendo un esempio:

A e B entrambi forfettari, partecipano entrambi all’esecuzione di un lavoro per C del valore di 1.000 euro. (500 euro a testa)

[elementor-template id="117236"]

C è cliente di A e A vuole che C abbia un’unica fattura di 1.000 euro

In questo modo A farebbe l’intera fattura di 1.000 euro e B farebbe la fattura a A per i 500 euro ma, essendo entrambi forfettari, A pagherebbe imposte e contributi su 1.000 euro (riducendo la somma applicando il coefficiente di redditività indicato per il suo codice Ateco) e B pagherebbe imposte e tasse su 500 euro (riducendo la somma applicando il coefficiente di redditività indicato per il suo codice Ateco), il totale soggetto a imposta sarebbe quindi pari a un lordo di €1.500 invece che di €1.000 perché A, applicando il regime forfettario, non porterebbe in deduzione il costo di B.

Sarà quindi necessario fare più fatture al cliente o fatturare alternativamente ai vari clienti in modo da dividere così l’importo dei lavori eseguiti in condivisione.

Al momento non è ancora obbligatoria l’apertura di un conto corrente bancario dedicato all’attività, è però sempre consigliabile perché, con un conto corrente utilizzato unicamente per gestire incassi e spese relativi all’attività, si riesce ad avere una contabilità ordinata. Nel caso si decida di aprire il conto corrente aziendale, lo stesso dovrà essere aperto successivamente all’apertura della partita iva.

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

Le recensioni dei nostri utenti

FlexTax Guide

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva

Carrello
Prodotto non più disponibile, il carrello è vuoto.
Continua a fare acquisti
0
Torna su

Inizia a usare FlexTax

Scopri i vantaggi dell'innovativa piattaforma per Partite Iva.

Accesso Freemium

Registrati e accedi gratuitamente a servizi e strumenti di FlexTax

Accesso Plus

Se decidi di affidare la tua contabilità ai consulenti di FlexTax

E-Service

L’ E-commerce di servizi e strumenti per la gestione contabile e l’amministrazione aziendale.

Chi siamo


Esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati e un’azienda di innovazione digitale uniti per aiutare le imprese nella gestione della Partita Iva.