Con partita iva da agente assicurativo quali tasse devo pagare e quando?

  • Domande e Risposte

Dovrò aprire una p. Iva come agente assicurativo.
Come fisso (rimborso spese) avrò 700€ + provvigioni. Se riuscissi a raggiungere 1000€/mese quindi in totale 12000€/anno, quali saranno le spese da sostenere per tasse ecc? E quando le si devono pagare?

Procederemo con un esempio di quale sarebbe la sua situazione annuale, così da chiarirle al meglio le idee.

Ricavi: € 12.000

Coefficiente di redditività: 78%
Reddito imponibile: € 9.360
Imposta sostitutiva 5%: € 468
Contributi Inps sul reddito minimale (quota fissa da 0 a circa 15.800 euro di reddito): € 3.800 circa

NB: Nel caso in cui superasse il reddito minimale di circa 15.800 euro, sulla parte eccedente ad esso dovrà versare contributi pari al 24.09%.

In conclusione, con ricavi di € 12.000, tra imposta sostitutiva e Inps, dovrebbe pagar circa € 4.268.

I contribuenti forfettari iscritti alla Gestione Artigiani e Commercianti, possono richiedere la riduzione dei contributi da versare del 35%, può trovare maggiori informazioni sull’argomento qui: Riduzione 35% Contributi Inps.

Di seguito le illustreremo le scadenze:

Contributi INPS
Dovrà versare durante l’anno le 4 rate dei contributi fissi sul minimale Inps che scadranno in data:
– 16 maggio;
– 16 agosto (a volte prorogato di qualche giorno);
– 16 novembre;
– 16 febbraio dell’anno successivo.
Il conguaglio dei contributi si farà al momento della Dichiarazione dei redditi.

Imposta sostitutiva
La Dichiarazione dei redditi viene fatta in genere entro luglio con una data che viene definita ogni anno.

Sarà possibile versare l’imposta sostitutiva e i contributi calcolati con un’unica rata entro la scadenza della Dichiarazione dei redditi (giugno), oppure versare con scadenze al 16 di ogni mese, rateizzare l’importo dei saldi e del primo acconto, fino a un massimo di 5 o 6 rate (ultima a novembre).

La rateazione comporterà una maggiorazione (in genere 0,4%) e un importo aggiuntivo di interessi in base ai tassi comunicati con le istruzioni per la Dichiarazione dell’anno.

Il secondo acconto, sia dell’imposta sostitutiva che dei contributi, andrà versato entro il 30 novembre e non può essere rateizzato.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto