Cosa succede se percepisco la Naspi e supero il limite dei 4800€ di reddito?

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

Se apro la partita Iva e continuo a percepire la Naspi cosa succede se dovessi superare il limite dei 4.800 euro di reddito?

In caso di nuova Partita IVA, dovrà indicare il presunto reddito che pensa di generare con l’attività di lavoratore autonomo. In base a quanto dichiarato, l’importo della NASPI potrà subire delle riduzioni, secondo i dati in tabella.

Reddito Partita IVA dichiarato Importo NASPI
0€ Nessuna riduzione
Da 1€ a 4.800€ -80% dell’importo
Oltre i 4.800€ Esclusione della NASPI

Sarà necessario comunicare il reddito utilizzando il modulo apposito scaricabile sul sito dell’INPS o compilabile direttamente online. In base a quanto dichiarato, l’INPS modificherà l’importo che percepito mensilmente.

2 commenti
"Cosa succede se percepisco la Naspi e supero il limite dei 4800€ di reddito?"
  1. Salve, ho lavorato a scuola come insegnante per tutto lo scorso anno scolastico e il mio contratto è scaduto il 30 giugno. Ho subiti fatto richiesta di Naspi, pur avendo una partita iva, con regime forfettario, aperta e attiva ormai da diversi anni. Pensavo che quest’anno non avrei superato la soglia dei 4800 euro, ma mi hanno appena offerto dei lavori, che partiranno in autunno, che sicuramente mi faranno superare tale soglia di fatturato. Dovrei percepire la Naspi solo per i mesi di luglio e agosto, perché se tutto andrà bene a settembre dovrei anche firmare un nuovo contratto come insegnante. Poiché ho letto che superando i 4800 euro di fatturato la Naspi decade, con effetto dal verificarsi dell’evento interruttivo, se supererò tale soglia a settembre/ottobre (mesi in cui già non dovrei più percepire la Naspi), dovrò restituire l’indennità percepita nei mesi di luglio e agosto?

    1. Marilisa di FlexTax

      Buongiorno Sandra,
      non ci è possibile supportarla con questa informazione perché non conosciamo nel dettaglio la sua situazione. Le consigliamo di rivolgersi direttamente all’INPS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo