regime forfettarioCome si inseriscono in fattura le spese di trasferta?

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

regime forfettario

Come si inseriscono in fattura le spese di trasferta?

Le spese che non concorrono alla formazione dei ricavi e quindi sono esenti da imposte e contributi sono solo quelle anticipate per conto del cliente e “documentate“, ovvero le spese intestate al cliente e che ha solo provveduto a pagare in anticipo e che, con l’emissione della fattura, le vengono semplicemente rimborsate (stesso preciso ammontare).

Eventuali altre spese “forfettarie” (noleggio auto, benzina, trasferta, ecc) che non sono intestate al cliente (quindi non riconducibili allo stesso), se vengono inserite in fattura concorreranno alla formazione del limite del regime forfettario e saranno soggette a imposte e contributi.

Di seguito il dettaglio di come inserire in fattura le due tipologie di spesa:

  • spese documentate: deve come “Spese anticipate fuori campo iva” fornendone una descrizione e lasciando l’aliquota proposta 0% – N1 escluso Art.15.
  • spese “forfettarie”: devono essere inserite come una riga di dettaglio e aliquota sempre N2.2 – Non soggette – altri casi

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo