Come dovrò impostare la fattura se opero con l’estero (UE)?

  • Domande e Risposte

Ho da poco aperto la partita IVA con regime forfettario per attività di traduzione, con iscrizione al Vies e iscrizione alla gestione separata INPS. Dovendo operare con l’estero (UE), ho un dubbio su come debba essere impostata correttamente la fattura. Da quello che si legge in rete, dovrei scrivere “reverse charge” senza applicare i 2 euro dell’imposta di bollo.

Dovrà emettere le fatture senza Iva e inserire la seguente dicitura: “inversione contabile o reverse charge IVA articolo 7-ter d.p.r. 633/1972”.

Inoltre, dovrà inviare il modello Intrastat, il documento relativo alle prestazioni di servizi a livello comunitario.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto