Cessioni dei diritti d’autore in forfettario, devo emetterle con o senza ritenuta d’acconto?

  • Domande e Risposte

Sono titolare di partita Iva codice Ateco 90.02.09. Svolgo 3 tipi di attività: come direttore di scena con partita Iva; cessione diritti d’autore; dipendente. Volevo sapere se con il regime forfettario le fatture come cessione dei diritti di autore devo emetterle con o senza ritenuta d’acconto.

Dato che lei è nel Regime forfettario, le fatture emesse non devono avere la ritenuta d’acconto in alcun caso.

I compensi derivanti da diritto d’autore sono soggetti ad un tipo di tassazione a loro riservata (aliquota progressiva IRPEF sul 75% del loro ammontare), quindi anche se li fattura con la sua Partita Iva dovrebbe comunque scorporarli e inserirli nell’apposito quadro.

L’Agenzia delle entrate ha chiarito che essi concorrono comunque alla formazione del limite dei 65.000 euro di ricavi previsto per il Regime forfettario.

Maggiori informazioni sul diritto d’autore su Dandi.Media

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto