Attività olistica in Regime forfettario deve avere registratore di cassa?

  • Domande e Risposte

Sono titolare di partita iva con iscrizione alla gestione separata come libera professione ed aderente al regime forfettario per l’’attività di servizi nell’ambito olistico. Fino ad ora ho rilasciato la ricevuta fiscale cartacea e non avevo obbligo di fatturazione elettronica. Chiedo di sapere se alla luce dell’obbligo del registratore di cassa telematico per la trasmissione dei corrispettivi, la mia attività continua ad essere esclusa da tale obbligo.

Come contribuente forfettario, è esonerata dall’obbligo di emissione della fattura elettronica.

Pertanto, potrà emettere solo fatture cartacee.

Infatti, se non ha piacere di acquistare il registratore di cassa telematico per l’emissione del documento commerciale (l’ex scontrino e ricevuta fiscale), potrà emettere solo fatture cartacee verso i suoi clienti.

In questo modo, non dovrà acquistare il registratore telematico e adottando il Forfettario è esonerata dalla fatturazione elettronica.

Nelle fatture, dovrà riportare le voci obbligatorie previste dal Regime Forfettario e l’imposta di bollo, una marca da bollo del valore di 2 euro per gli importi superiori ai 77,47 euro.

Le alleghiamo un fac simile di fattura che potrà emettere, in modo tale da aiutarla e avere tutte le diciture previste.

FacSimile_Fattura_Consulenti_in_Gestione_Separata__2_

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto