Artigiano edile forfettario: recupero la ritenuta della banca sui bonifici?

  • Domande e Risposte

Sono artigiano edile: nel forfettario come recupero la ritenuta che la banca mi applica sui bonifici di lavori di ristrutturazione?

Quando il pagamento per ristrutturazioni edilizie o riqualificazione energetica avviene tramite bonifico bancario o postale (così che il cliente che paga abbia diritto alla detrazione fiscale) la Banca e Poste italiane S.p.a. sono tenute ad applicare una ritenuta a titolo di acconto dell’imposta sul reddito dovuta dall’impresa esecutrice dei lavori.

La Banca e le poste assumono quindi la veste di sostituto d’imposta.

Se lei rappresenta l’impresa che ha eseguito detti lavori e adotta il Regime forfettario, deve provvedere a rilasciare alla posta o alla banca l’apposita dichiarazione che indichi la propria natura di contribuente forfettario e che quindi richieda di non applicare detta ritenuta.

Nel caso in cui vengano erroneamente applicate dalla banca o dalle Poste le ritenute al contribuente che applica il Regime forfettario, esse potranno essere scomputate eccezionalmente in sede di Dichiarazioni dei Redditi.

Potrà approfondire l’argomento consultando direttamente il contenuto della Risoluzione n.47/E/2013 dell’Agenzia delle Entrate.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto