Ai fini fiscali è più conveniente l’inquadramento come procacciatore d’affari o come agente di commercio forfettario?

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

Reddito imponibile 60000€ annuale.
Chiedevo ai fini fiscali se e’ piu’ conveniente inquadramento come procacciatore d’affari o come agente di commercio forfettario al 5% avendone i requisiti.

non conoscendo la sua situazione specifica, non possiamo suggerirle quale dei due inquadramenti possa essere quello più corretto.

L’inquadramento come procacciatore d’affari o agente di commercio dipende anche dal contratto mandatario proposto.

Avendone i requisiti, potrà svolgere l’attività come agente di commercio e in questo caso, sarà soggetto anche all’Enasarco.

Le sottolineiamo inoltre che per poter adottare il Regime Forfettario per la sua Partita Iva, dovrà rispettare tutte le condizioni d’accesso che può trovare elencate qui: Regime Forfettario 2020 nuovi limiti

Per poter applicare l’imposta al 5% per i primi 5 anni di attività dovrà rispettare inoltre i requisiti: Regime forfettario imposta sostitutiva 5 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo