Affittacamere e pensionato, quanto pago di contributi INPS?

  • Domande e Risposte

Mio papà vorrebbe aprire un affittacamere.

E’ già pensionato, vorrei sapere se è tenuto a versare il 24,09% di contributi all’Inps oppure no, se ci sono altri contributi o oneri che dovrebbe versare oltre alla flat tax.

L’attività di affittacamere, prevede il versamento dei contributi alla Gestione Commercianti INPS.

Per gli affittacamere è previsto che non siano dovuti i contributi fissi ma si debbano versare solo quelli in percentuale sul reddito conseguito.

La Gestione Commercianti prevede che i contributi siano versati in misura del 50% da coloro che sono già pensionati INPS e hanno più di 65 anni, come affermato qui: Agevolazioni contributive Inps.

Se suo padre non dovesse rientrare nell’agevolazione al 50%, potrà richiedere la riduzione del 35% dei contributi da versare come illustrato qui: Riduzione 35% Contributi Inps.

Se aderirà al Regime forfettario, suo padre dovrà versare allo Stato unicamente imposta e contributi.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto