Domande e Risposte

A quanto ammontano le spese totali, tra tasse varie e gestione della partita IVA in Regime forfettario?

Sono presidente di una ASD che promuove corsi di yoga. A quanto ammontano le spese totali, tra tasse varie e gestione della partita IVA con regime forfettario e con un guadagno lordo che può variare da 10,000 a 20,000€ all’anno?

Di seguito le facciamo un esempio di quella che sarebbe la sua situazione se aprisse la Partita Iva per svolgere corsi sportivi e ricreativi (con Codice Ateco 85.51.00).

Ricavi: 20.000 euro

Coefficiente di redditività: 78%

Reddito imponibile al lordo dei contributi versati: 15.600 euro

Contributi versati nell’anno (principio di cassa): 3.600 euro (cifra casuale solo per esempio)

Reddito al netto dei contributi versati nell’anno: 12.000 euro (15.600 – 3.600)

Imposta sostitutiva 15%: 1.800 euro (12.000 x 15%)

Contributi Gestione Separata (nessun contributo fisso): 4.066,92 euro (15.600 x 26,07%)

Dal reddito imponibile, nel Regime forfettario, oltre ai contributi obbligatori versati nell’anno, non potrà dedurre/detrarre alcuna altra tipologia di spesa.

Quindi, con ricavi di 20.000 euro andrebbe a pagare tra imposta (1.800) e contributi Inps (4.066,92) in tutto circa 5.866,92 euro.

Per calcolare il “guadagno netto” dovrà sottrarre ai 20.000 euro i 5.866,92 euro, così da ottenere l’importo di 14.133,08 euro, al quale dovrà togliere ancora le spese effettive che ha sostenuto per la sua attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI