Domande e Risposte

Come regolarizzare l’attività di TikToker di mio figlio?

Mio figlio ha un account su Tik Tok e posta dei video. Ha iniziato quest’attività a luglio del 2020. Grazie al fondo Tik Tok creator, al quale ha aderito, percepisce dei profitti mensili. Non è un influencer che pubblicizza prodotti, posta solamente dei video di interviste ad artisti Hip Hop con i sottotitoli. Ogni mese posta qualcosa e gli viene riconosciuto un compenso sulle visualizzazioni.

Come regolarizzare l’attività di TikToker di mio figlio?

Se l’attività che suo figlio svolge è saltuaria e non continuativa nel tempo, potrà effettuarla tramite ricevute di prestazione occasionale: fino ai 5.000 euro di ricavi, dovrà versare solo l’Irpef, superati i 5.000 euro, oltre all’Irpef, dovrà versare probabilmente anche i contributi. Questi riconoscimenti vanno riportati nella Dichiarazione dei redditi come “Redditi diversi“.

Nel momento in cui la sua attività diventa abituale e continuativa nel tempo, dovrà aprire la sua Partita Iva.

Se vorrà adottare il regime Forfettario per la sua Partita Iva dovrà sincerarsi di rispettare tutti i requisiti da esso previsti:

Limiti regime forfettario

Per l’attività di creazione di video che saranno caricati sulla piattaforma, potrà adottare il codice Ateco:

  • 74.20.19 Altre Attività di Riprese Fotografiche;

Se potrà adottare il regime Forfettario, il reddito imponibile si calcolerà applicando ai ricavi dell’anno (intesi come fatture incassate) il coefficiente di redditività, una percentuale associata al suo codice Ateco che in questo caso è del 78%.

Il suddetto codice Ateco prevede:

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

  • l’iscrizione in Camera di Commercio, alla quale verserà il diritto camerale annuale di circa 50€;
  • l’iscrizione alla Gestione Artigiani Inps alla quale verserà contributi fissi di €4.427,04 fino ad un reddito di 18.415€. Superata tale soglia li verserà nella misura del 24% sull’eccedenza.

Se adotterà il regime Forfettario ed essendo iscritto alla Gestione Artigiani Inps, potrà richiedere una riduzione del 35% sui contributi, sia fissi che in percentuale:

Riduzione contributi Artigiani e Commercianti.

In un primo momento, se i ricavi che percepirà suo figlio non giustificheranno il versamento dei contributi fissi, potrà qualificarsi come libero professionista ed iscriversi alla Gestione Separata Inps alla quale verserà i contributi nella misura del 26,07% del suo reddito.

Il regime Forfettario prevede inoltre il versamento di un’unica imposta con aliquota al 15%, che potrà essere ridotta al 5% per i primi cinque anni di attività se rispetta alcune condizioni:

Regime forfettario imposta sostitutiva 5%

Se ha piacere di ricevere assistenza specifica, le consigliamo di iscriversi alla nostra piattaforma. Riceverà una prima chiamata di assistenza fiscale e in seguito avrà a disposizione fino a 10 ticket di assistenza fiscale gratuita. Per iscriversi gratuitamente alla nostra piattaforma può andare in questa pagina:

Creazione Account – FlexSuite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI