Come impostare la mia attività in modo che sia considerata prestazione occasionale?

  • Domande e Risposte

Sono dipendente a tempo indet. in una P.A. Una scuola privata mi ha proposto di dare lezioni di inglese. Per essere autorizzata dalla mia amministrazione devono essere prestazioni occasionali. Come posso impostare questa attività in modo che siano effettivamente prestazioni occasionali? Posso seguire uno studente una volta a settimana per es. 6 mesi o un anno? o così c’è continuità e non va bene? Posso fare supplenze quando serve alla scuola o così diventa contratto a chiamata?

 

Se l’attività che andrà a svolgere in parallelo alla Partita Iva è saltuaria e non continuativa nel tempo, potrà allora svolgerla tramite ricevute di prestazioni occasionali.

Non esiste una normativa che specifica nel dettaglio quando un’attività è effettivamente saltuaria e non abituale, ma possiamo dire che è tale se non è svolta con regolarità e continuità.

Nel suo esempio, l’attività viene svolta una volta alla settimana per un periodo determinato, questa non è considerata attività abituale e costante.

I redditi derivanti da lavoro autonomo occasionale, andranno inseriti nel quadro RL (Altri Redditi) della Dichiarazione dei redditi.

Nel momento in cui l’attività dovesse perdere il carattere di occasionalità, dovrà aprire la sua Partita Iva ma per farlo dovrà richiedere il permesso al preside, essendo anche una dipendente statale.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto