Domande e Risposte

Come gestisco un rimborso su consulenze pagate nell’anno precedente?

Mi è stato chiesto un rimborso su delle rate di pagamento per delle consulenze non effettuate ma già pagate nel 2020. Non è stata emessa fattura, essendo un privato. Il rimborso di un pagamento avverrà per intero, mentre il rimborso di un altro pagamento sarà parziale.

É un problema, visto che il pagamento è stato effettuato lo scorso anno? Come devo procedere?

Non ci sono problemi fiscali o contabili per il rimborso delle consulenze non prestate, la restituizione delle prestazioni non effettuate è sempre possibile. Quando restituisce dei compensi percepiti e per i quali non è stata emessa fattura perché fatti a privati, dovrà segnarli nei corrispettivi con il segno negativo nel mese di restituzione. Se per gli stessi avesse emesso fattura dovrebbe emettere una nota di credito sempre nel mese di restituzione degli importi.

Se i compensi sono segnati nei corrispettivi del 2020, ma la restituzione del denaro avviene nel 2021, tali minori incassi concorrono alla diminuzione dei ricavi del 2021 e quindi deve scalarli dai corrispettivi del mese nel quale avviene il rimborso.

La “giustificazione” del rimborso sarà documentata dallo scambio delle comunicazioni intervenute tra lei ed i clienti e dalla contabile del versamento di rimborso che farà in favore dei clienti.

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI