Come fare per aprire P.Iva in regime forfettario come consulente settore efficienza energetica?

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

La mia attività di consulenza consiste nell’illustrare ai clienti i prodotti che le aziende con cui lavoro offrono, preparare la documentazione per l’avvio delle pratiche e l’assistenza commerciale per tutta la durata del progetto.

Come fare per aprire P.Iva in regime forfettario come consulente nel settore dell’efficienza energetica? Posso aprire la P. Iva come ditta individuale per avere l’esenzione dal versamento dei contributi INPS, essendo quest’ultimi già versati dall’azienda in cui lavoro con contratto full time?

Secondo quanto da lei descritto e poiché riporta di percepire profitti da provvigioni, la sua attività è riconducibile a quella di agente di commercio, che prevede il codice Ateco:

  • 46.19.01 Agenti e rappresentanti di vari prodotti senza prevalenza di alcuno;

Il suddetto codice Ateco prevede:

  • di essere in possesso del mandato dell’azienda e dei requisiti necessari a svolgere l’attività;
  • l’iscrizione in Camera di Commercio, alla quale verserà il diritto camerale annuale di circa 50€;
  • Guida Facile al Regime Forfettario

    Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
    Scarica gratis ora

  • l’iscrizione alla Gestione Commercianti Inps alla quale verserà contributi fissi pari a 4.515,43€ fino ad un reddito di 18.415€. Superata tale soglia li verserà nella misura del 24,48% sull’eccedenza;
  • l’iscrizione alla Cassa specifica Enasarco.

Se adotterà il regime Forfettario, essendo iscritto alla Gestione Commercianti Inps, potrà richiedere una riduzione del 35% sui contributi Inps, sia fissi che in percentuale:

Riduzione contributi Artigiani e Commercianti

Se svolgerà contemporaneamente all’attività in Partita Iva un lavoro dipendente full-time, sarà esonerato dal versamento dei contributi Inps, ma le ricordiamo che per poter adottare il Forfettario:

  • il reddito da lavoro dipendente dovrà essere inferiore ai 30.000 euro all’anno;
  • non dovrà fatturare prevalentemente al suo datore di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo