Come emettere fattura per Upwork

  • Fatture elettroniche
Indice

Come si fa ad emettere fattura per Upwork

Se sei un lavoratore autonomo in Partita Iva e stai utilizzando la piattaforma Upwork per svolgere la tua attività, dovrai emettere fattura: in questo articolo andremo infatti a spiegarti come emettere fattura per Upwork.

Nel momento in cui ricevi un pagamento da parte di Upwork, devi comunque emettere un documento fiscale e chiedere alla piattaforma dove puoi recapitarlo.

Se ti danno un indirizzo mail invierai la tua fattura via mail.

Se ti diranno che non la vogliono, semplicemente la conserverai senza inviarla alla piattaforma.

Per l’Agenzia delle Entrate italiana è importante che tu abbia emesso la fattura e se Upwork non la vuole l’Agenzia delle Entrate non può obbligarti a consegnare il documento al cliente estero.

Se non ti danno indicazioni su dove e come inviarla la terrai solo tu.

Come emettere fattura per Upwork

Quando emetti la fattura per Upwork, dovrai riportare l’importo al lordo delle commissioni che ti vengono poi trattenute: se per esempio effettui una prestazione del valore di 100 dollari, anche se la piattaforma ti verserà solo 80 dollari perché 20 dollari li terrà come costo del servizio di utilizzo della piattaforma, la fattura dovrà essere di 100 dollari (tramutati in euro con il cambio vigente alla data di emissione della fattura).

Per compilare l’anagrafica del tuo cliente, ovvero la piattaforma, dovrai inserire i dati relativi ad un cliente extraeuropeo, in quanto la sede operativa è negli Stati Uniti:

  • ragione sociale: Upwork Global Inc;
  • indirizzo: 441 Logue Ave. Mountain View, CA 94043, USA;
  • Partita Iva: EU528002406;
  • codice destinatario: XXXXXXX (sette volte la lettera X in stampatello maiuscolo).

Per quanto riguarda la fattura, dovrai emetterla in formato elettronico in seguito all’obbligo scattato a partire dal 1° Luglio 2022: infatti tutti i contribuenti che nel 2021 hanno presentato più di 25.000 euro di incassi saranno soggetti all’emissione delle proprie fatture in formato elettronico.

Poiché la sede fiscale di Upwork è negli Stati Uniti, nella fattura dovrai inserire:

  • 0% N2.1 Non Soggetto – Art.7 DPR 633/72”, ovvero la normativa di riferimento per le operazioni verso l’estero;
  • la marca da bollo di 2 euro per importi superiori a 77,47 euro. Questo perché le operazioni verso l’estero sono esenti Iva;
  • nelle note la dicitura “Operazione non soggetta ad Iva”.

Se seguirai le suddette istruzioni riuscirai ad emettere correttamente la tua fattura!

Fattura per Upwork con FlexTax

Se vorrai utilizzare un gestionale totalmente gratuito, potrai usare FlexInvoice.

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e potrai attivare il servizio gratuito di fatturazione elettronica.

Avrai a disposizione 100 fatture gratuite tra attive e passive e se, terminerai i 100 crediti, potrà fare la ricarica: FlexTax Fatture Elettroniche.

Sarai aiutato nella compilazione delle tue fatture dalle video-guida con audio.

Potrai contattare la nostra assistenza aprendo un ticket o prenotando la chiamata nella fascia oraria a te più comoda per controllare le tue fatture.

Registrati ora e crea la tua area riservata FlexSuite.

Leggi altri articoli su guadagnare sul Upwork ed essere in regola con il Fisco Italiano. 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto