Come aprire Partita Iva per promotore finanziario

Cosa devo fare per aprire Partita Iva come promotore finanziario?

Come aprire Partita Iva per promotore finanziario: vediamo i passi necessari.

La Partita Iva come promotore finanziario sarà necessaria aprirla nel momento in cui la tua attività diventa continuativa e abituale nel tempo.

Per poter procedere all’apertura della tua Partita Iva per promotore finanziario dovrai:

• Iscriverti all’albo unico dei consulenti finanziari;
• Adottare l’apposito codice Ateco, che nel tuo caso specifico sarà il 66.19.21 – Promotori finanziari o il 66.19.22 – Agenti, mediatori e procacciatori in prodotti finanziari;
• iscriverti alla Camera di Commercio versando il diritto camerale annuale di circa 50 euro;
• iscriverti alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps, a cui versare i contributi.

Il passo successivo sarà scegliere il Regime Fiscale più adatto per la tua attività di promotore finanziario e potrai effettuare tale scelta tra:

Regime Forfettario

Ricevi gratuitamente la tua prima chiamata di assistenza

Attiva ora il tuo account gratuito

• I guadagni da Partita Iva nell’anno precedente non devono superare i 65.000 euro e soprattutto non devi rientrare in nessuna delle cause di esclusione previste.

• Ai ricavi che hai ottenuto devi applicare il coefficiente di redditività, che nel caso del promotore finanziario è del 78%, ottenendo in questo modo il reddito imponibile sul quale saranno calcolate le tasse che dovrai pagare.

• L’imposta sostitutiva da versare, calcolata sul reddito imponibile, sarà pari al 15% ma in alcuni casi, sulla base di alcuni requisiti, potrebbe scendere al 5% per i primi 5 anni di attività.

• Ai contributi da versare alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps potrai applicare la riduzione del 35%, la quale si applica sia ai contributi fissi che a quelli eccedenti il minimale.

• Devi sapere infine che questo regime fiscale ti potrà portare numerosi vantaggi fiscali e contabili.

Regime Semplificato

• I guadagni da Partita Iva non devono superare i 400.000 euro se vendi servizi o i 700.000 euro se svolgi altre attività.

• Ai ricavi dell’anno devi sottrarre tutti i costi sostenuti, ottenendo così il tuo reddito imponibile.

• Al reddito imponibile saranno applicate le varie imposte quali Irpef, Irap, addizionali, ecc.

• Ai contributi da versare non potrai applicare la riduzione del 35% prevista in Forfettario.

Per essere sicuro di non commettere errori durante l’apertura della tua Partita Iva e per avere la certezza di poter adottare il Forfettario, ti consigliamo di affidarti ad un esperto del settore fiscale ed il Commercialista Online FlexTax è il servizio adatto a te!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Alessandra di FlexTax

Alessandra di FlexTax

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email

Articoli suggeriti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi gratuitamente la tua prima chiamata di assistenza
Crea il tuo
Account Gratuito

Facebook

Le recensioni dei nostri utenti

FlexTax Guide

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva

Carrello
Prodotto non più disponibile, il carrello è vuoto.
Continua a fare acquisti
0
Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto

Iscriviti gratis

Inizia a usare FlexTax

Scopri i vantaggi dell'innovativa piattaforma per Partite Iva.

Accesso Freemium

Registrati e accedi gratuitamente a servizi e strumenti di FlexTax

Accesso Plus

Se decidi di affidare la tua contabilità ai consulenti di FlexTax

E-Service

L’ E-commerce di servizi e strumenti per la gestione contabile e l’amministrazione aziendale.

Chi siamo


Esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati e un’azienda di innovazione digitale uniti per aiutare le imprese nella gestione della Partita Iva.