Aprire Partita IvaCome aprire Partita Iva per Airbnb

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

Aprire Partita Iva

Aprire Partita Iva per Airbnb, costi, codice Ateco e documenti necessari per l’apertura: ecco di cosa ci occuperemo di seguito.
In questo articolo vogliamo informarti su come aprire Partita Iva per Airbnb.

Come funziona Airbnb con Partita Iva?

Aprire la Partita Iva per Airbnb sarà necessario nel momento in cui:

  • questo tipo di attività diventerà continuativa e abituale nel tempo;
  • offrirai ai tuoi ospiti servizi aggiuntivi quali per esempio la pulizia dell’appartamento, il cambio lenzuola, la prima colazione, ecc;
  • affitterai più di 4 appartamenti e dunque non potrai optare per la cedolare secca.

Per sapere come aprire Partita Iva per Airbnb prima di tutto dovrai:

  • adottare l’apposito Codice Ateco, che nel tuo caso specifico sarà: 55.20.51 – Airbnb per brevi soggiorni, case e appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence;
  • iscriverti alla Camera di Commercio versando il Diritto Camerale annuale di circa 50 euro;
  • Guida Facile al Regime Forfettario

    Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
    Scarica gratis ora

  • presentare la Scia – Segnalazione Certificata Inizio Attività al tuo Comune;
  • iscriverti alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps, a cui versare i contributi.

Se vuoi approfondire quali costi dovrai sostenere in sede di apertura della tua Partita, puoi leggere il nostro articolo dedicato: Costi di apertura Partita Iva

Il passo successivo sarà scegliere il Regime Fiscale più adatto per la tua attività di Airbnb e potrai effettuare tale scelta tra Regime Forfettario e Regime Ordinario Semplificato.

Aprire Partita Iva con Airbnb: Regime Forfettario 

  • Ai ricavi che hai ottenuto devi applicare il Coefficiente di redditività (percentuale associata al tuo Codice Ateco), che nel caso dell’affitto breve in partita Iva è del 40%, ottenendo in questo modo il Reddito imponibile sul quale saranno calcolate le tasse che dovrai pagare.
  • L’imposta sostitutiva da versare, calcolata sul reddito imponibile, sarà pari al 15% ma in alcuni casi potrebbe scendere al 5% per i primi 5 anni di attività.
  • Ai contributi da versare alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps potrai applicare la riduzione del 35%, la quale si applica sia ai contributi fissi che a quelli eccedenti il minimale.

Aprire Partita Iva con Airbnb: Regime Semplificato

  • I guadagni da Partita Iva non devono superare i 500.000 euro se vendi servizi o 800.000 euro se svolgi altre attività.
  • Ai ricavi dell’anno devi sottrarre tutti i costi sostenuti, ottenendo così il tuo reddito imponibile.
  • Al Reddito imponibile saranno applicate le varie imposte quali Irpef, addizionali, ecc.
  • Ai contributi da versare non potrai applicare la riduzione del 35% prevista in Forfettario.

Nuove Regole per Airbnb 2024

Ad inizio 2024, il comparto degli affitti brevi ha subito notevoli modifiche.
Innanzitutto, con l’introduzione della Legge di Bilancio 2024, il Governo Meloni ha rimodulato la cedolare secca, che rimane al 21% solo in caso di affitto di un appartamento e passa al 26% dal secondo al quarto. Nel caso di due o più alloggi, sarà direttamente il locatore a decidere quale verrà tassato al 21% e quali, di conseguenza, al 26%. Come abbiamo accennato in questo articolo, invece, rimane l’obbligo di aprire Partita Iva in caso di cinque o più unità immobiliari in affitto.

Altre due importanti novità di questo settore sono l’introduzione del Codice Identificativo Nazionale e l’obbligo di installazione di rilevatori di fumo e monossido di carbonio ed estintori, da porre in luoghi “accessibili e visibili“, con un minimo di un estintore per piano e, comunque di uno ogni 200 metri quadri.
Il Codice Identificativo Nazionale, o CIN, sarà operativo da settembre 2024 secondo gli ultimi aggiornamenti governativi e ha lo scopo di contrastare fenomeni di abusivismo ed evasione fiscale. Dovrà essere apposto al di fuori degli appartamenti in affitto breve e all’interno di ogni annuncio che li contiene.

Per essere sicuro di non commettere errori durante l’apertura della tua Partita Iva e per avere la certezza di poter adottare il Forfettario, ti consigliamo di affidarti ad un esperto del settore fiscale ed il Commercialista Online FlexTax è il servizio adatto a te.

Procedi alla registrazione gratuita e ricevi assistenza fiscale attraverso l’area riservata FlexSuite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv

Gestire la contabilità
può essere stressante

Ti aiutiamo a rendere tutto più facile
Fai il primo passo