Come aprire partita Iva in regime forfettario per lavorare come medico?

  • Domande e Risposte

Sono un medico neolaureato e volevo aprire la partita IVA in regime forfettario per iniziare a lavorare come libera professionista in questi mesi fino a che non entrerò in specialità.

 

Per adottare il forfettario è necessario essere in possesso di tutti i requisiti richiesti: Limiti forfettario.

Per l’attività che desidera svolgere potrà adottare il seguente codice Ateco:

  • 86.21.00 – Servizi degli studi medici di medicina generale

che include:

– visite mediche e cure nel settore della medicina generale effettuate da medici generici

Al suddetto codice Ateco è associato un coefficiente di redditività pari al 78%.

Dovrà versare i contributi all’ENPAM, cassa previdenziale specifica dedicata ai medici: non occupandoci di casse previdenziali specifiche, per importi e scadenze le consigliamo di contattare direttamente la suddetta cassa.

Se adotterà il forfettario, oltre ai contributi, dovrà versare anche l’imposta sostitutiva al 15% o al 5% per i primi 5 anni di attività, se rispetterà i tre requisiti richiesti: Imposta sostitutiva al 5%.

Se ha piacere di ricevere assistenza specifica, le consigliamo di iscriversi alla nostra piattaforma. Riceverà una prima chiamata di assistenza fiscale e in seguito avrà a disposizione fino a 10 ticket di assistenza fiscale gratuita. Per iscriversi gratuitamente alla nostra piattaforma può andare in questa pagina: Creazione Account – FlexSuite

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto