Codice Ateco per scrittore

Per aprire la Partita Iva come scrittore puoi scegliere tra uno dei due seguenti Codici Ateco:

  • 90.03.01  Attività dei giornalisti indipendenti.
  • 90.03.09  Altre creazioni artistiche e letterarie.

Tale Codice prevede l’attività di:

-Attività di artisti individuali quali scultori, pittori, cartonisti, incisori, acquafortisti, aerografista eccetera.

-Attività’ di scrittori individuali, che trattano qualsiasi argomento, inclusi gli scrittori di romanzi, di saggi eccetera

-Stesura di manuali tecnici.

-Consulenza per l’allestimento di mostre di opere d’arte.

Regime forfettario per scrittore

Se non superi i 65.000€ di ricavi annui e rispetti tutti i requisiti richiesti puoi accedere al Regime Forfettario. 

Svolgere la tua attività in Regime Forfettario ti darà la possibilità di usufruire di facilitazioni in ambito fiscale e in ambito contabile.

Una delle principali caratteristiche del Regime forfettario è quella che prevede che il reddito su cui calcolare contributi ed imposta venga calcolato applicando ai ricavi (fatture incassate) il coefficiente di redditività e non deducendo i costi effettivamente sostenuti per lo svolgimento dell’attività.

Il coefficiente di redditività dipende dal Codice Ateco relativo all’attività svolta, per entrambi i Codici Ateco per scrittore sopra citati, i coefficiente di redditività risulta essere del 67%.

Un coefficiente di redditività del 67% comporta che il 33% dei tuoi ricavi siano considerati automaticamente costi sostenuti per lo svolgimento dell’attività, ovvero le “spese forfettarie” anche se tu non le hai realmente sostenute.

Il reddito imponibile ottenuto, sarà soggetto ad un’unica tipologia di imposta detta imposta sostitutiva di aliquota del 15% ma che può essere ridotta per i primi 5 anni di attività al 5% in presenza di alcune specifiche caratteristiche.

Codice Ateco per scrittore: Contribuzione

Se la tua attività è quella di giornalista e sei iscritto all’Albo, i tuoi contributi dovranno essere versati all’Inpgi.

Tale Cassa Previdenziale ha una Disciplina contributiva specifica, che puoi consultare direttamente sul sito: Contributi obbligatori Inpgi.

Se, invece, svolgi attività di scrittore come libero professionista devi effettuare l’iscrizione Gestione Separata Inps

La Gestione Separata Inps comporta il versamento di contributi annui del valore del 25,72% calcolati sul reddito e non prevede fissi annuali.

Esempio pratico per scrittore professionista

Simone è uno scrittore (90.03.09) con partita Iva e svolge la sua professione in regime forfettario.

Alla fine dell’anno riesce a ricavare dalla sua attività € 40.000, quindi:

Ricavi: 40.000€

Coefficiente di Redditività: 67% 

Reddito Imponibile: 26.800€ (40.000€ x  67%)

Imposta Sostitutiva: 4.020€ (26.800€ x 15%)

Contributi gestione separata: 6.892,96€ (26.800€ x 25,72%)

NB:  Nel calcolo riportato nell’esempio di sopra, per semplicità, non si sono dedotti dal reddito imponibile i contributi obbligatori versati nell’anno.

Codice Ateco per scrittore con Flex Tax

Flex Tax offre il servizio per apertura della Partita Iva come scrittore o giornalista libero professionista con il seguente abbonamento:
Gestione contabilità 2019 + Apertura Partita Iva professionista con Flex Tax

Diventando un abbonato Flex Tax, avrai il tuo Professionista di riferimento che seguirà le pratiche di apertura e seguirà la tua contabilità durante tutto l’anno contabile.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni riguardanti il Regime forfettario o la Flat Tax, puoi richiedere assistenza ai nostri esperti.

Quanto è stato utile questo articolo? Vota. 

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

Scadenze fiscali 2019 professionisti forfettario

Apertura Partita Iva Regime forfettario

Chiarimenti forfettario Agenzia delle Entrate

Regime forfettario indicazione in fattura

Commercialista Regime forfettario