Codice Ateco per Artisti

Codice Ateco per Artisti

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Qual è il codice Ateco per Artisti?

Il codice Ateco per Artisti è il 90.03.09 – Altre creazioni artistiche e letterarie.

Il codice Ateco 90.03.09 prevede:

– attività di artisti individuali quali scultori, pittori, cartonisti, incisori, acquafortisti, aerografisti, eccetera
– attività di scrittori individuali, che trattano qualsiasi argomento, inclusi gli scrittori di romanzi, di saggi, eccetera
– stesura di manuali tecnici
– consulenza per l’allestimento di mostre di opere d’arte.

Può essere dunque adottato da diverse figure professionali.

Quanto Paga di tasse un artista?

Quella dell’artista è un’attività tipicamente professionale che consente dunque di iscriversi alla Gestione Separata Inps, con versamento dei contributi in percentuale al reddito, al 26,07%.

Il codice Ateco assume particolare rilievo nel momento in cui si rispettano tutti i requisiti per poter adottare il Forfettario.

Gioca un ruolo fondamentale in quanto ad ogni codice Ateco è associato un coefficiente di redditività, cioè una percentuale che, se applicata ai ricavi, permettere di ottenere il reddito imponibile.

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

È sul reddito imponibile che bisogna calcolare:

  • contributi previdenziali;
  • l’unica imposta richiesta dal Regime Forfettario.

Per il codice Ateco 90.03.09 è previsto un coefficiente di redditività pari al 67%.

Se il totale dei tuoi ricavi (ovvero quanto guadagnato, le fatture incassate) corrisponde al 100%, il reddito imponibile corrisponde solo al 67%. Questo significa che solo il 67% di quanto da te guadagnato verrà “tassato”. In altre parole possiamo dire che se guadagni 1.000€, ne verranno tassati solo 670. E cosa accade agli altri 330€ (33%)? Vengono riconosciuti come “spesa forfettaria”.

Parliamo di “spesa forfettaria” perché il Regime Forfettario non consente di dedurre le spese sostenute per l’esercizio dell’attività.

Come anticipato nelle righe precedenti, il Regime Forfettario, oltre al versamento dei contributi previdenziali, prevede il versamento di un’unica imposta: si tratta dell’imposta sostitutiva.

L’aliquota dell’imposta sostitutiva è pari al 15%, ma può essere ridotta al 5% per i primi 5 anni di attività se si rispettano i tre requisiti che vengono richiesti.

Se scegli di adottare il codice Ateco per artisti, l’apertura della Partita Iva sarà molto veloce: sarà infatti necessario compilare il modello AA9/12 e procedere con l’iscrizione alla Gestione Separata Inps alla quale si verseranno i contributi.

Se desideri avere un confronto con un esperto in materia, FlexTax offre consulenza fiscale gratuita a colori i quali si iscrivono gratuitamente alla piattaforma.

Crea gratuitamente la tua area riservata, la nostra Assistenza sarà felice di poter chiarire i tuoi dubbi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *