Codice Ateco per Affitti Brevi

Codice Ateco per Affitti brevi

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Il codice Ateco per affitti brevi è il 55.20.51 – Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti vacanze, bed and breakfast, residence.

Potrai utilizzare il suddetto codice Ateco:

  • se sei proprietario dell’immobile che intendi utilizzare per lo svolgimento dell’attività;
  • se non sei il proprietario dell’immobile, potrai utilizzare il codice Ateco 55.20.51:

-se sei locatore con possibilità di sub-affitto;
-se l’immobile ti è stato concesso in comodato d’uso.

  • se offri servizi aggiuntivi, come ad esempio il cambio delle lenzuola durante il soggiorno.

Contestualmente alla scelta del codice Ateco, devi scegliere anche il regime fiscale.

Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
Scarica gratis ora

Codice Ateco per Affitti Brevi, il coefficiente di reddittività e il Regime Forfettario

Se rispetterai tutti i limiti per poter adottare il Regime Forfettario, allora verserai le “tasse” soltanto su una parte dei tuoi guadagni.

Infatti, associata al codice Ateco vi è una percentuale, il cosiddetto coefficiente di redditività.
Grazie al coefficiente di redditività e alla sua applicazione ai ricavi, è possibile individuare la porzione di ricavi che dovrà essere sottoposta ad imposta e contributi previdenziali.

Nel caso del codice Ateco per affitti brevi, il 55.20.51, il coefficiente di redditività è pari al 40%.

Se incassi 30.000€ in un anno fiscale (dunque dal 1° gennaio al 31 dicembre), pagherai imposta e contributi su 12.000€ infatti, 30.000 x 40% = 12.000€

12.000€ è il reddito imponibile.

Quanto si paga di tasse per gli affitti brevi?

Sul reddito imponibile il Regime Forfettario vuole che si calcolino:

I contributi previdenziali dipendono dall’inquadramento fiscale e l’attività di “Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti vacanze, bed and breakfast, residence” si inquadra come attività commerciale.

Se svolgi attività con codice Ateco 55.20.51, dovrai obbligatoriamente iscriverti in Camera di Commercio e, di conseguenza, dovrai versare i contributi alla Gestione Commercianti Inps.

N.B.: Per l’attività di affittacamere, in riferimento ai contributi, è prevista un’agevolazione. Non è previsto il versamento dei contributi fissi anche se si è iscritti alla Gestione Commercianti Inps. Verserai i contributi in percentuale al 24,48%.

Se scegli di adottare il Regime Forfettario per la tua attività in Partita Iva, potrai richiedere la riduzione del 35% dei contributi.

Se decidi di intraprendere attività di affitti brevi, devi conoscere ancora due dettagli importanti:

  • in quanto iscritto alla Camera di Commercio, annualmente dovrai versare il diritto camerale. L’importo del diritto camerale può oscillare dai 50€ ai 100€ a seconda della Camera di Commercio a cui ti iscrivi;
  • per poter svolgere l’attività di affitti brevi con codice Ateco 55.20.51 è necessario presentare la SCIA al Comune in cui ha sede l’immobile che hai intenzione di utilizzare per la tua attività. La SCIA altro non è che la Segnalazione Certificata di Inizio Attività all’interno della quale bisognerà indicare i dettagli dell’immobile oggetto di attività imprenditoriale.

L’argomento “affitti brevi” è vasto e complesso ed è sempre bene confrontarsi con un professionista.

Puoi leggere tutti i nostri articoli sull’argomento:

Affitti brevi

FlexTax offre consulenza fiscale gratuita, in forma scritta. Per contattare con la nostra Assistenza sarà sufficiente creare gratuitamente la tua area riservata e aprire un ticket attraverso FlexSupport!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *