Classificazione zone gialle, arancioni e rosse

  • Emergenza Coronavirus
  • Partita Iva
Indice

Classificazione zone gialle, arancioni e rosse

Con il Decreto Ristori e il Decreto Ristori-Bis sono state previste differenti agevolazioni per le attività sospese o limitate dalle nuove misure adottate per il contenimento della diffusione del Covid.

In questo articolo verrà elencata la differente suddivisione in zone in base alle Ordinanze pubblicate dal Ministero della Salute.

Per verificare se rientri tra i beneficiari delle agevolazioni previste (contributo a fondo perduto, credito di imposta, proroga secondo acconto di novembre) è importante che tu sappia “il colore” della tua regione e se il tuo Codice Ateco è presente tra quelli per i quali sono previste le misure.

Ordinanze del Ministero della Salute: classificazione zone gialle, arancioni e rosse

Di seguito ti proponiamo la suddivisione delle Regioni di Italia in base alle Ordinanze pubblicate dal Ministero della Salute (a partire dalla più recente).

Classificazione in vigore dal 15 novembre 

Ordinanza 13 novembre 2020

  • Regioni gialle: Lazio, Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Veneto
  • Regioni arancioni (con scenario di elevata gravità e da un livello di rischio alto): Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Liguria, Puglia, Sicilia, Umbria
  • Regioni rosse (con scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto): Calabria, Campania, Lombardia, Piemonte, Toscana, Valle d’Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano.

Classificazione in vigore dal 10 novembre 

Ordinanza 10 novembre 2020

  • Regioni gialle: Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Molise, Marche, Sardegna, Friuli Venezia-Giulia, Veneto, Provincia autonoma di Trento;
  • Regioni arancioni (con scenario di elevata gravità e da un livello di rischio alto): Abruzzo, Basilicata, Liguria, Toscana, Puglia, Sicilia, Umbria;
  • Regioni rosse (con scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto): Calabria, Val d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Provincia autonoma di Bolzano.

Classificazione in vigore dal 4 novembre

Ordinanza 4 novembre 2020

  • Regioni gialle: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Toscana, Molise, Marche, Sardegna, Umbria, Friuli Venezia-Giulia, Veneto, le province autonome di Trento e Bolzano;
  • Regioni arancioni (con scenario di elevata gravità e da un livello di rischio alto): Puglia, Sicilia;
  • Regioni rosse (con scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto): Calabria, Val d’Aosta, Piemonte, Lombardia.

Lista Codici Ateco Decreto Ristori Bis

Trovi la lista aggiornata dei Codici Ateco presente negli allegati del Decreto Ristori Bis nei seguenti articoli:

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto