Calcolo tasse ed esempi per social media manager in Forfettario

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Social media manager: calcolo tasse ed esempi

Se hai aperto la Partita Iva come social media manager o hai intenzione di farlo, una delle prime domande che ti porrai sarà: quante tasse devo pagare in Forfettario?
Questo articolo, attraverso l’illustrazione del calcolo tasse ed esempi per social media manager in Forfettario, ha lo scopo di spiegarti ciò che sarai tenuto a versare.
Come social media manager in Partita Iva forfettaria dovrai versare:

  • L’imposta sostitutiva del 15% (che può scendere al 5% in alcuni casi);
  • I contributi previdenziali Inps.

Esempio tasse per social media manager Professionista

Imposta e contributi li verserai in base al tuo reddito imponibile: per ottenerlo, devi moltiplicare ai ricavi il coefficiente di redditività, che nel tuo caso, è del 78%.
I contributi li pagherai alla Gestione Separata Inps, alla quale devi iscriverti subito dopo aver aperto la tua Partita Iva, e corrisponderanno alla percentuale del 25,72%.
Il vantaggio di far parte di questa Gestione previdenziale è che verserai i contributi solo se produrrai reddito, a differenza di Artigiani e Commercianti che invece hanno l’obbligo di pagare una contribuzione fissa di circa 3.800 euro anche senza produrre reddito.

Ti facciamo ora un esempio pratico di quanto dovrai versare tra imposta e contributi.
Ricavi: 25.000
Coefficiente di redditività: 78%
Reddito imponibile: 19.500 euro (25.000 x 78%)
Imposta sostitutiva del 15%: 2.925 euro (19.500 x 15%)
Contributi previdenziali del 25,72%: 5.015,40 euro (19.500 x 25,72%)

N.B.: per semplicità, si suppone che non si siano versati i contributi obbligatori nell’anno e che non si abbiano i requisiti per ottenere l’imposta sostitutiva al 5%.

Fattura come social media manager

Se decidi di adottare il Forfettario, nelle fatture dovrai inserire questa voce obbligatoria:

Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n.190/2014 e successive modificazioni”.

In questo modo si saprà che applichi il forfettario per la tua Partita Iva di social media manager.
L’appartenenza a questo Regime fiscale ti permette di avere agevolazioni anche in riferimento alle fatture che andrai ad emettere.
Non dovrai infatti applicare la ritenuta d’acconto, ma inserire al suo posto questa dicitura:

Si richiede la non applicazione della ritenuta alla fonte a titolo di acconto ai sensi dell’art.1 comma 67 della Legge n.190/2014 e successive modificazioni”.

Nemmeno l’Iva andrà inserita, ma per le fatture superiori ai 77,47 euro dovrai assolvere l’imposta di bollo, una marca da bollo del valore di 2 euro con la frase

Imposta di bollo num. (ID)…………. assolta sull’originale”.
Un altro vantaggio riguarda l’esonero dalla fatturazione elettronica: non avrai infatti questo obbligo e potrai emettere le fatture cartacee.
Ti ricordiamo, infine, che non sarai tenuto all’invio dello Spesometro.

esempi fattura professionista

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Ti è stato utile questo articolo? Dillo in giro!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Lascia un commento

flexsupport_white

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva

Chiudi il menu
×

Carrello

Inizia a usare Flex Tax

Scopri i vantaggi dell'innovativa piattaforma per Partite Iva.

Gestione contabile

Consulente dedicato, adempimenti contabili e fiscali.

Apertura Partita Iva

Apertura Partita Iva, consulente dedicato, adempimenti fiscali e contabili.

Consulente Fiscale

Hai domande sul Regime Forfettario e Semplificato? I nostri consulenti rispondono

Calcolo Tasse

Per sapere in anticipo quante tasse dovrai pagare, usa il nostro simulatore per il Regime Forfettario.

E-Service

L’ E-commerce di servizi e strumenti per la gestione contabile e l’amministrazione aziendale.

Chi siamo


Esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati e un’azienda di innovazione digitale uniti per aiutare le imprese nella gestione della Partita Iva.