Calcolo tasse ed esempi per e-commerce in Forfettario

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Calcolo tasse ed esempi per e-commerce in Forfettario

Calcolo tasse ed esempi in Forfettario per e-commerce

Un dubbio che sorge spontaneo quando si decide di aprire la Partita Iva per vendere attraverso un e-commerce è riferito a che tipo di tasse e quante se ne dovranno versare.
Come titolare di Partita Iva di un e-commerce in Regime forfettario, dovrai versare:

Entrambi vengono calcolati sul reddito imponibile: questo si ottiene a sua volta applicando ai ricavi il coefficiente di redditività, che per te che vendi tramite e-commerce è del 40%.

Dovrai iscriverti alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps, la quale prevede il pagamento di un contributo fisso dell’ammontare di circa 4.200 euro sotto la soglia dei 17.504 euro di reddito, e contributi a percentuale a seconda delle fasce di reddito che eccedono i 17.504 euro.

Potrai inoltre richiedere la riduzione del 35% dei contributi Inps da versare.

Nei prossimi paragrafi ti illustreremo come avviene il calcolo tasse ed esempi per e-commerce in Forfettario.

Come calcolare le tasse con reddito sotto i 17.504 euro

Calcola gratis le tasse da pagare e richiedi assistenza fiscale​

Inizia Gratis

Facendo parte della Gestione Artigiani e Commercianti, come si è detto nel paragrafo precedente, dovrai versare un contributo fisso obbligatorio di circa 4.200 euro se il tuo reddito è inferiore a 17.504 euro.
Questo vuol dire che sarai obbligatoriamente tenuto a versare questo importo, anche qualora il tuo reddito dovesse essere pari a zero.

Esempio:

Ricavi: 20.000 euro
Coefficiente di redditività: 40%
Reddito imponibile: 8.000 euro (20.000 x 40%)
Imposta sostitutiva del 15%: 1.200 euro (8.000 x 15%)
Contributi fissi: 4.200 euro circa

Calcolo tasse e-commerce con reddito fino a 52.190 euro

Se il tuo reddito dalle vendite tramite e-commerce supera i 17.504 euro ma è inferiore a 52.190 euro, oltre ai contributi fissi, dovrai pagare i contributi per il 24% circa.

Esempio:

Ricavi: 80.000 euro
Coefficiente di redditività: 40%
Reddito imponibile: 32.000 euro (80.000 x 40%)
Imposta sostitutiva del 15%: 4.800 euro (32.000 x 15%)
Contributi fissi: 4.200 euro circa
Contributi eccedenti il minimale: 3.479,04 euro (32.000 – 17.504 x 24%)

Calcolo tasse ed esempi con reddito oltre 52.190 euro e fino a 113.520 euro

Per il reddito superiore ai 52.109 euro e fino ai 113.520 euro, pagherai i contributi nella percentuale del 25% circa. Superata questa soglia, non sarai tenuto a versare i contributi in eccedenza.

Esempio:

Ricavi: 150.000 euro
Coefficiente di redditività: 40%
Reddito imponibile: 60.000 euro (150.000 x 40%)
Imposta sostitutiva del 15%: 9.000 euro (60.000 x 15%)
Contribuzione fissa: 4.200 euro circa
Contributi eccedenti il minimale: 8.324,64 euro (52.190 – 17.504 x 24%)
Contributi oltre i 52.190 euro: 1.952,50 euro (60.000 – 52.190 x 25%)

Fattura per e-commerce

Ti ricordiamo che dal 1° gennaio 2024, tutti i contribuenti hanno l’obbligo di fatturazione elettronica, compresi i forfettari.

Il Regime forfettario offre a chi lo adotta per la propria Partita Iva interessanti vantaggi contabili e fiscali.
Alcune di queste agevolazioni sono riferite alle fatture che, come titolare di un e-commerce, dovrai emettere nel momento in cui vendi un prodotto. Non dovrai applicare l’Iva, ma sarai tenuto ad inserire l’imposta di bollo da 2 euro per le fatture con importi superiori ai 77,47 euro.

Sulla fattura scriverai: “Imposta di bollo num. (ID)…………. assolta sull’originale

N.B.: le fatture vanno compilate in tutte le loro parti, inserendo tutti i dati come nome e cognome, partita Iva, indirizzo, ecc., e la seguente voce obbligatoria: “Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n.190/2014 e successive modificazioni”.

Esempio fattura

Fattura - Commercianti-e-commerce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI