Calcolo guadagno netto Partita Iva Sviluppatori - Esempio - Flextax.it

Calcolo guadagno netto Partita Iva Sviluppatori

Come calcolare il guadagno netto per sviluppatori con Partita Iva forfettario


Vediamo, passo per passo, il calcolo per ottenere il guadagno netto in Partita Iva per Sviluppatori, ovvero la somma dell’incasso che effettivamente ti rimane al netto di imposte e contributi dovuti.

Se sei uno sviluppatore software e vuoi aprire Partita Iva in Regime forfettario, ricordati di verificare di non incorrere in nessuna delle cause di esclusione che non ti permetteranno di adottare tale Regime fiscale.

Il codice ATECO riferito all’attività di sviluppatore software o programmatore è 62.01.00 e il coefficiente di redditività ad esso associato è del 67%.

Prima di fornirti un esempio di calcolo del guadagno netto, sintetizziamo brevemente l’ammontare di imposte e contributi dovuti per l’attività di sviluppatore o programmatore in Regime Forfettario:

  • l’imposta sostitutiva pari al 15% o al 5% per i primi 5 anni se rispetterai tutti i requisiti richiesti.
  • i contributi alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps, dato che l’attività di sviluppatore software rientra nella categoria degli artigiani e commercianti e prevede l’iscrizione in Camera di Commercio. La Gestione Artigiani e Commercianti prevede la contribuzione fissa di circa 3.940 € fino al reddito minimale di 16.243 €; oltre tale soglia si pagherà anche il 24% circa sul reddito che supera quello minimale.

La domanda sorgerà spontanea: quanto  guadagno netto disponibile ti rimarrà? Di seguito un esempio sull’incasso di 2.000 € di una singola fattura e nel successivo paragrafo sull’incasso annuale di 30.000 €.

Sviluppatori con Partita Iva: calcolo guadagno netto per fattura

Incassando 2.000 € da una fattura, quanto è il guadagno netto? Vediamo un esempio concreto.

Ricevi gratuitamente la tua prima chiamata di assistenza

Attiva ora il tuo account gratuito

Ricavo (incasso) fattura: 2.000 €
Coefficiente di redditività: 67%
Reddito imponibile (ricavi x coefficiente di redditività) = 2.000 € x 67% = 1.340 €
Imposta sostitutiva al 5% ( reddito imponibile x 5%) = 1.340 x 5% = 67 €

Nota: Per quanto riguarda i contributi, in base a quanto indicato nella sintesi del primo paragrafo, la Gestione Artigiani e Commercianti prevede il versamento di contributi fissi per circa 3.940 euro all’anno, tale importo “copre” la contribuzione fino ad un reddito di 16.000 €. L’importo di 3.940 € non è altro che il 24% del reddito minimale di circa 16.000 €, per questo nell’esempio la quota di contributi dovuta sarà calcolata con l’aliquota del 24%, ma ricorda che dovrai comunque versare i contributi fissi.

Contributi (reddito imponibile x 24%) = 1.340 x 24% = 321,6 €

Totale = imposte + contributi = 67 + 321,6 = 388,6 €

Guadagno netto = Ricavi – (imposte + contributi) = 2.000 – 388,6 = 1611,4 €

Inoltre, tieni conto che dal guadagno netto così calcolato, per ottenere quanto effettivamente hai guadagnato dalla prestazione andranno sottratte anche le eventuali spese che hai effettivamente sostenuto per portare a termine l’attività per la quale hai fatturato.

Programmatori in forfettario: calcolo netto annuo

Vediamo ora un esempio di calcolo guadagno netto Partita Iva sviluppatori su base annua, il meccanismo sarà lo stesso ma vediamo come si applica con un importo di incassi maggiore.

Ricavi (incassi) fatture: 30.000 €
Coefficiente di redditività: 67%
Reddito imponibile (ricavi x coefficiente di redditività) = 30.000  x 67% = 20.100 €
Imposta sostitutiva al 5% ( reddito imponibile x 5%) = 20.100 x 5% = 1.005 €

Per quanto riguarda i contributi, possiamo notare che il reddito imponibile di 20.100 € supera la soglia del reddito minimale fissata a 16.243 € dunque, in questo caso si dovrà pagare, oltre alla quota fissa pari a 3.940 €, anche il 24% dell’eccedenza.

Contributi fissi = 3.940 €
Contributi sull’eccedenza: (reddito imponibile – reddito minimale x 24%) =  20.100 – 16.243 = 3.857 x 24% = 925,68 €
Totale contributi = 3.940 + 925,68= 4.865,68 €

Totale da pagare = imposta sostitutiva + contributi = 1.005 + 4.865,68 = 5.870,68 €

Guadagno netto = ricavi – (totale imposte + contributi) = 30.000 – 5.870,68 = 24.129,32 €

NB: nell’esempio, per semplicità, abbiamo ipotizzato che nell’anno non si siano versati contributi obbligatori, se si fossero versati potrebbero essere dedotti dal reddito imponibile per il calcolo dell’imposta sostitutiva.

Anche in questo caso, per calcolare effettivamente quanto hai guadagnato con la tua attività in Partita Iva, all’importo di 24.129,32 dovrai sottrarre le spese che hai sostenuto per lo svolgimento dell’attività.

Per ulteriori chiarimenti, crea gratuitamente il tuo account su FlexTax e richiedi assistenza gratuita così da permetterci di aiutarti al meglio!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Alessandra di FlexTax

Alessandra di FlexTax

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email

Articoli suggeriti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Fatture Elettroniche
#NoProblem
50€ di sconto sui servizi
+ 1000 fatture elettroniche
Ricevi gratuitamente la tua prima chiamata di assistenza
Crea il tuo
Account Gratuito

Facebook

Le recensioni dei nostri utenti

FlexTax Guide

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva

Carrello
Prodotto non più disponibile, il carrello è vuoto.
Continua a fare acquisti
0
Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto

Iscriviti gratis

Inizia a usare FlexTax

Scopri i vantaggi dell'innovativa piattaforma per Partite Iva.

Accesso Freemium

Registrati e accedi gratuitamente a servizi e strumenti di FlexTax

Accesso Plus

Se decidi di affidare la tua contabilità ai consulenti di FlexTax

E-Service

L’ E-commerce di servizi e strumenti per la gestione contabile e l’amministrazione aziendale.

Chi siamo


Esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati e un’azienda di innovazione digitale uniti per aiutare le imprese nella gestione della Partita Iva.