blank Aprire Partita Iva per tatuatori, come fare? Costi e scadenze - Flextax.it

Aprire Partita Iva per tatuatori

Tatuatori: Aprire Partita Iva

Il tatuatore è un artista in grado di far conoscere la propria arte, è un artigiano che esprime la propria creatività e si adopera per far sì che le sue capacità vengano apprezzate. Se stai valutando di Aprire Partita Iva per tatuatore avrai sicuramente intuito che sei nell’epoca giusta per metterti in proprio ed aprire la tua attività.

In questo articolo ti illustreremo i semplici passi da seguire per aprire Partita Iva come tatuatore e scegliere il Regime fiscale più adatto alle tue esigenze. Innanzitutto, prima di aprire la tua partita Iva devi scegliere il codice ATECO da adottare per la tua attività, ossia:

  • 96.09.02 – Attività di tatuaggio e piercing

Dovrai inoltre scegliere il Regime fiscale che intendi adottare (Forfettario o Semplificato), e nel paragrafo successivo ti forniremo tutte le informazioni necessarie per permetterti di scegliere quello che più fa al caso tuo.

Come tatuatore, dovrai aprire anche la tua posizione contributiva presso l’Inps, iscrivendoti alla Gestione Artigiani e Commercianti. Infine, dovrai iscriverti anche all’Inail, ossia l’Istituto nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro.

Aprire Partita Iva per tatuatori Regime Forfettario o Semplificato: le differenze

Hai deciso di aprire Partita Iva ed ora ti ritrovi di fronte ad una scelta fondamentale: adotto il Regime forfettario o quello semplificato?
La scelta del Regime non è completamente libera, nel senso che per accedervi devi assicurarti di rispettare i limiti di accesso che entrambi presentano:

  • Se vuoi aderire al Forfettario non devi aver conseguito ricavi per più di 65.000 euro; ne è escluso anche chi non rispetta tutti gli altri requisiti previsti.
  • Nel Regime semplificato, invece, i tuoi ricavi non devono superare i 400.000 euro se vendi servizi, oppure i 700.000 se svolgi un altro tipo di attività.

Quali sono le differenze più importanti tra i due Regimi?

Ricevi una chiamata gratuita di assistenza fiscale entro 1-48 ore

Attiva ora il tuo account gratuito

Un tatuatore in Forfettario paga un’imposta sostitutiva pari al 15% (o al 5%, come vedremo nel prossimo paragrafo) del reddito che ha accumulato, mentre chi adotta il Semplificato ha aliquote Irpef che vanno dal 23% al 43%, in base alla sua fascia di reddito.

Un’altra differenza tra i due Regimi riguarda il metodo per calcolare il reddito su cui agisce l’aliquota:

  • In Forfettario il reddito imponibile si calcola attraverso il coefficiente di redditività, che per la tua attività di tatuatore è pari al 67% e va applicato ai ricavi, ottenendo così il reddito imponibile lordo. Deducendo da quest’ultimo i contributi previdenziali versati nell’anno si trova il reddito imponibile netto, sul quale si applica l’aliquota del 15% (o del 5%) per determinare l’imposta dovuta.
  • Nel Regime semplificato, invece, vengono utilizzati i metodi ordinari: significa che ai ricavi dell’esercizio precedente si sottraggono i costi sostenuti, ottenendo così il reddito imponibile lordo. Si applicano poi le eventuali deduzioni, giungendo al reddito imponibile netto, sul quale verrà applicata l’aliquota di imposta associata alla fascia di reddito in cui si rientra.

Esistono ulteriori differenze tra i due Regimi.

Nel Forfettario:

  • Non vi è applicazione dell’Iva in fattura, quindi il contribuente non dovrà includere l’Iva nelle fatture che emette. In compenso, si avrà l’obbligo di assolvere l’imposta di bollo di 2 euro per ogni fattura con un importo superiore a 77,47 euro.
  • Non c’è l’obbligo di invio dello Spesometro.
  • Non sei costretto ad utilizzare la fatturazione elettronica e potrai perciò continuare ad emettere fatture cartacee.

Abbiamo visto che il Forfettario è più conveniente rispetto al Semplificato: non solo l’aliquota d’imposta è più bassa, ma vi sono semplificazioni e vantaggi che rendono la contabilità più flessibile e comoda.
Ma è sempre conveniente il Regime forfettario rispetto al Semplificato?
Ti sarai sicuramente reso conto di quante semplificazioni abbia il Forfettario, però tieni in considerazione che vi sono casi in cui potresti trovare più conveniente il Regime semplificato.

Aprire Partita Iva per tatuatori: Tasse al 5%

Chi apre una nuova Partita Iva in Forfettario può applicare l’aliquota d’imposta al 5% per 5 anni, anziché quella al 15%. Se ti ritrovi in questa condizione il tuo reddito verrà tassato al 5%, ma solo se rispetti i seguenti requisiti:

  • Se rilevi un’attività già avviata, assicurati che nell’anno precedente questa rispettasse i limiti per poter rientrare nel Forfettario;
  • Non puoi aver svolto, nei tre anni precedenti all’apertura della Partita Iva, attività d’impresa anche in forma associata o familiare;
  • L’attività della nuova Partita Iva non può essere una semplice prosecuzione di un’attività svolta in passato, anche se come lavoratore dipendente o impresa familiare.

Questa agevolazione è valida anche per chi ha già aperto Partita Iva e, volendo accedere al Forfettario, si trova ancora nel quinquennio di apertura. Quindi, qualora tu avessi già attivato in passato la Partita Iva da tatuatore ed ora volessi passare al Forfettario, potrai applicare l’aliquota d’imposta al 5% (non per 5 anni, ma per i restanti anni che ti separano dal quinquennio).

Tasse da pagare nell’anno in Forfettario per una Partita Iva come tatuatori

Per te che hai deciso di adottare il Forfettario, tale Regime prevede il pagamento:

  • dell’imposta sostitutiva con aliquota pari al 15% (o al 5%), come abbiamo visto in precedenza;
  • dei contributi previdenziali obbligatori.

I contributi obbligatori sono da versare alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps: pagherai una contribuzione fissa di circa 3.840 euro per il reddito che va da zero a 15.953 euro, e per la parte di reddito oltre i 15.953 euro verrà applicata un’aliquota pari al 24%.

Esempio:
Ricavi: € 26.000
Coefficiente di redditività: 67%
Reddito: € 17.420 (26.000 x 67%)
Contributi Fissi Artigiani e Commercianti: € 3.840
Contributi oltre il reddito minimale: € 352,08 (17.420 – 15.953 x 24%)
Contributi totali (contributi fissi + contributi oltre il minimale): € 4.192,08

N.B.: per semplicità non abbiamo dedotto dal reddito imponibile lordo i contributi previdenziali versati durante l’anno.

Ricorda che puoi richiedere una riduzione del 35% sui contributi INPS da versare: tale agevolazione si applica sia ai contributi fissi che a quelli eccedenti il minimale.

Scadenze acconti e saldo tatuatori in Regime forfettario

Quali sono le scadenze relative all’imposta e ai contributi obbligatori?

Entro il 30 Giugno dovrai versare:

  • il saldo dell’imposta sostitutiva relativa all’esercizio precedente.
  • il primo acconto (il cui saldo verrà versato l’anno successivo) dell’imposta sostitutiva per il 50%.
  • il saldo dei contributi Inps eccedenti il minimale.
  • il primo acconto del 40% sui contributi eccedenti il reddito minimale.

Una volta calcolati i contributi per la parte di reddito che supera i 15.953 euro, dovrai versare un acconto (il cui saldo verrà versato l’anno successivo) pari al 40% dell’importo calcolato.

Hai la possibilità di rateizzare gli importi fino a 6 rate, di cui l’ultima obbligatoriamente entro il 16 Novembre.

Entro il 30 Novembre devi invece versare in un’unica soluzione:

  • il secondo acconto (50%) dell’imposta sostitutiva.
  • il secondo acconto (40%) sui contributi eccedenti il reddito minimale.

La contribuzione fissa dei contributi deve essere pagata in 4 rate, attraverso F24:

  • 16 Maggio – Rata fissa INPS (1^ Rata)
  • 20 Agosto – Rata fissa INPS (2^ Rata)
  • 16 Novembre – Rata fissa INPS (3^ Rata)
  • 16 Febbraio (anno successivo) – Rata fissa INPS (4^ Rata)

Ricorda inoltre che come Artigiano/Commerciante dovrai pagare anche il diritto camerale alla Camera di Commercio. Infine, dovrai effettuare il pagamento del premio Inail entro il 16 Maggio, ma puoi decidere di rateizzare l’importo in 4 rate, di cui l’ultima il 18 Novembre.

Costi Aprire Partita Iva per tatuatori in Forfettario

Il Commercialista online FlexTax ha messo a tua disposizione il servizio di Apertura e contabilità artigiani e Commercianti.

Acquistando il suddetto servizio adatto alle tue esigenze, potrai dedicarti in piena tranquillità alla tua attività di tatuatore, perché alla parte burocratica ci penseremo noi.

Ci occuperemo noi di portare a termine diverse procedure:

  • apertura Partita Iva
  • iscrizione Inps e/o Inail
  • dichiarazione dei redditi da forfettario
  • compilazione modelli F24
  • tenuta della contabilità e degli adempimenti fiscali
  • iscrizione alla camera di commercio
  • pagamento imposta di bollo e diritti di segreteria
  • iscrizione al Registro delle imprese

Inoltre, potrai accedere, in piena autonomia ai seguenti strumenti e servizi:

  • verifica immediata delle tasse da pagare e dei relativi importi
  • assistenza pagamento tasse
  • consulenza gratuita
  • area riservata per upload/download documenti
  • accesso Plus a FlexSuite

NB: Non è incluso il diritto camerale, che varia a seconda della Camera di Commercio e dell’attività esercitata e la presentazione della Scia al Comune, che potrai acquistare in aggiunta.

Costi commercialista per gestire la Partita Iva se sei un tatuatore

Se hai già aperto Partita Iva e sei interessato unicamente alla gestione della contabilità, FlexTax mette a tua disposizione il servizio Gestione contabilità Artigiani e Commercianti, che comprende:

  • Dichiarazione dei redditi
  • Consulente Dedicato
  • Assistenza gratuita via Ticket e Telefono
  • Tenuta contabilità e adempimenti fiscali
  • Compilazione F24
  • Accesso Plus all’area personale FlexSuite
  • Area upload/download documenti

Se hai bisogno di informazioni specifiche sui servizi di FlexTax, ti chiamiamo noi nella fascia oraria da te indicata, crea il tuo Account su FlexSuite e prenota la tua chiamata attraverso FlexSupport alla voce “info sui servizi”.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Elisa di FlexTax

Elisa di FlexTax

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

Articoli suggeriti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gratuitamente la tua prima chiamata di consulenza fiscale e assistenza sugli strumenti FlexTax entro 1-48 ore
Crea il tuo
Account Gratuito

Facebook

Le recensioni dei nostri utenti

FlexTax Guide

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva

Carrelo
Prodotto non più disponibile, il carrello è vuoto.
Continua a fare acquisti
0
Torna su

Inizia a usare FlexTax

Scopri i vantaggi dell'innovativa piattaforma per Partite Iva.

Accesso Freemium

Registrati e accedi gratuitamente a servizi e strumenti di FlexTax

Accesso Plus

Se decidi di affidare la tua contabilità ai consulenti di FlexTax

E-Service

L’ E-commerce di servizi e strumenti per la gestione contabile e l’amministrazione aziendale.

Chi siamo


Esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati e un’azienda di innovazione digitale uniti per aiutare le imprese nella gestione della Partita Iva.