Aprire Partita Iva per giardinieri

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Giardinieri: aprire Partita Iva

Se il giardinaggio e la cura delle piante e dei fiori sono ciò che ti appassiona, hai doti creative nell’abbellire spazi interni ed esterni e vuoi trasformare tutto ciò in un vero e proprio lavoro continuativo e abituale nel tempo, dovrai aprire la tua Partita Iva per giardinieri.

L’iter da seguire per dare vita alla tua attività in Partita Iva è semplice, ma avrai comunque bisogno di affidarti ad un Professionista di fiducia e FlexTax è proprio ciò che fa al caso tuo.

Per prima cosa, dovrai inviare all’Agenzia delle Entrate il modello AA9/12 ed indicare il Codice Ateco che vuoi adottare.

Per l’attività di giardiniere, il Codice Ateco adatto è il seguente:

  • 81.30.00 – Cura e manutenzione del paesaggio (inclusi parchi, giardini e aiuole)

In cui sono incluse le attività di:

– realizzazione, cura e manutenzione di parchi e giardini per: abitazioni private e pubbliche, edifici pubblici e privati (scuole, ospedali, edifici amministrativi, chiese eccetera), terreni comunali (parchi, aree verdi, cimiteri eccetera), aree verdi per vie di comunicazione (strade, linee ferroviarie e tranviarie, vie navigabili, porti, aeroporti), edifici industriali e commerciali;

– realizzazione, cura e manutenzione di aree verdi per: edifici (giardini pensili, verde per facciate, giardini interni eccetera), campi sportivi (campi di calcio, campi da golf eccetera), campi da gioco, aree per solarium ed altri parchi per uso ricreativo, acque lacustri e correnti (bacini, bacini artificiali, piscine, canali, corsi d’acqua, sistemi di scolo);

– realizzazione di spazi verdi per la protezione contro il rumore, il vento, l’erosione, la visibilità e l’abbagliamento.

Dovrai inoltre iscriverti alla Camera di Commercio e alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps, a cui versare i contributi.

Portati a termine tutti questi passaggi, dovrai infine scegliere il Regime fiscale da adottare.

Nel prossimo paragrafo analizziamo il Regime Forfettario e quello Semplificato, per presentarti le rispettive differenze e aiutarti nella scelta del Regime fiscale da applicare se vuoi aprire la Partita Iva per giardinieri.

Regime Forfettario o Semplificato: le differenze

Procediamo ora ad analizzare le principali differenze tra il Regime Forfettario e quello Semplificato.

Regime Forfettario

Limiti di accesso: dovrai rispettare la soglia dei 65.000 euro di ricavi l’anno precedente e tutte le altre condizioni precise.

Imposta sostitutiva: sarai soggetto all’imposta sostitutiva del 15% o del 5%, come analizzeremo subito dopo.

Reddito imponibile: ai ricavi dovrai applicare il coefficiente di redditività associato al Codice Ateco che si sceglie in fase di apertura della Partita Iva. Per te che sei un giardiniere è del 67%.

Spesa forfettaria: ti sarà riconosciuta una spesa forfettaria proprio in base al coefficiente di redditività. Come giardiniere, la tua spesa forfettaria sarà del 33% dei tuoi ricavi.

Vantaggi: adottando il Regime Forfettario, accederai ad agevolazioni fiscali e contabili.

Regime Semplificato

Limiti di accesso: bisogna rispettare il limite dei 400.000 euro se si vendono servizi e quello dei 700.000 euro se si svolge un’altra attività.

Imposta: sarai soggetto ad Irpef, Irap, addizionali, ecc.

Reddito imponibile: si ottiene andando a sottrarre ai ricavi i costi sostenuti durante l’anno.

Alla luce delle rispettive differenze, non possiamo dire quale sia il Regime fiscale migliore per te, perché ogni caso è a sé ed è da analizzare nello specifico.

Possiamo però suggerirti che se hai costi ingenti a tuo carico che la percentuale di spesa forfettaria non ti copre, potrebbe convenirti adottare il Regime Semplificato, in quanto potrebbe venire vanificata anche l’applicazione dell’imposta sostitutiva al 15% o 5%.

Tasse al 5% per le nuove Partite Iva per giardinieri in Regime Forfettario. Puoi accedere?

Nel momento in cui apri la Partita Iva per giardinieri e adotti il Regime Forfettario, puoi applicare per i primi 5 anni di attività l’imposta sostitutiva al 5%.

Scaduto il termine quinquennale, l’aliquota da applicare sarà direttamente quella standard del 15%.

Potrai ottenere questo vantaggio solo rispettando le seguenti condizioni:

  • Se rilevi un’attività già avviata da un altro soggetto, questo deve aver rispettato il limite dei 65.000 euro di ricavi l’anno precedente;
  • Non devi andare a svolgere un’attività che è una mera continuazione di una che già svolgevi, sia come dipendente che come impresa familiare (le collaborazioni occasionali non rientrano in questa causa di esclusione);
  • Non devi aver svolto attività di impresa nei tre anni precedenti all’apertura della tua Partita Iva come giardiniere, né in forma individuale, né associata, né familiare.

Tasse da pagare nell’anno per una Partita Iva come giardiniere

Adottando il Regime Forfettario per la tua attività di giardiniere, dovrai versare:

  • L’imposta sostitutiva del 5% o del 15%
  • I contributi obbligatori

Entrambe le suddette uscite le dovrai versare in base al tuo reddito imponibile, che si ottiene applicando ai ricavi il coefficiente di redditività del 67%.

Come giardiniere sarai classificato come Artigiano e dovrai versare i contributi alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps nel modo seguente:

  • Per il reddito da 0 a 15.878 euro: dovrai versare 3.818, 16 euro di contributi fissi;
  • Per il reddito dai 15.878 euro in su: oltre ai contributi fissi, li verserai per il 24% del reddito.

Come contribuente iscritto a questa Gestione previdenziale, potrai richiedere la riduzione del 35% dei contributi da versare, rischiando però di vederti ridotte anche le settimane accreditate ai fini pensionistici. Dovrai semplicemente inviare il modulo per via telematica all’Inps, richiesta che potrai fare una volta soltanto.

Saldi e acconti per giardinieri in Regime Forfettario

Una delle domande più frequenti che ci si pone, è quanto e quando bisogna versare imposta e contributi.

Ti facciamo ora un esempio del calcolo di questi ultimi, supponendo che l’attività sia riferita al 2019 e che per semplicità di trattazione non si siano versati i contributi obbligatori nell’anno.

Esempio:

Ricavi: 16.000 euro
Coefficiente di redditività: 67%
Reddito imponibile: 10.720 euro (16.00 x 67%)
Imposta sostitutiva del 15%: 1.608 euro (10.720 x 15%)
Contributi fissi: 3.818,16 euro

N.B.: non si dovranno versare i contributi eccedenti il minimale perché il reddito imponibile di 10.720 euro è inferiore ai 15.878 euro.

Qui di seguito ti riportiamo le scadenze dei saldi e degli acconti di imposta e contributi che dovrai rispettare.

Contributi fissi

  • 16 Maggio 2019: 954,54 euro
  • 16 Agosto 2019: 954,54 euro
  • 16 Novembre 2019: 954,54 euro
  • 16 Febbraio 2020: 954,54 euro

Scadenze Dichiarazione dei redditi 2020:

30 Giugno 2020 (importi rateizzabili fino a 6 rate, di cui l’ultima obbligatoriamente entro il 16 Novembre)

  • Saldo contributi eccedenti il minimale 2019: 0 euro
  • Acconto 40% contributi eccedenti il minimale 2020: 0 euro
  • Saldo imposta sostitutiva 2019: 1.608 euro
  • Acconto 40% imposta sostitutiva 2020: 643,20 euro (1.608 x 40%)

Totale Giugno 2020: 2.251,20 euro

30 Novembre 2020 (importi non rateizzabili)

  • Acconto 40% contributi eccedenti il minimale 2020: 0 euro
  • Acconto 60% imposta sostitutiva 2020: 964,80 euro (1.608 x 60%)

Totale Novembre 2020: 964,80 euro

Costi per l’apertura di una Partita Iva per giardiniere

Nel momento in cui sei interessato ad aprire la tua Partita Iva per giardinieri, affidati a chi si occupa esattamente di questo!

Il servizio di FlexTax a te riservato è Gestione contabilità 2019/2020 + Apertura Partita Iva Commercianti e Artigiani.

Attraverso questo servizio, ti apriremo la Partita Iva come giardiniere, ci occuperemo della contabilità della tua attività e della Dichiarazione dei redditi da presentare entro giugno dell’anno successivo, oltre alla compilazione degli F24.

Avrai il tuo Consulente di fiducia, che potrai contattare via mail o per telefono in qualsiasi momento tu ne abbia bisogno, il quale sarà sempre a tua disposizione per aiutarti e chiarire i tuoi possibili dubbi.

All’interno della tua area riservata, caricherai i documenti utili, in modo tale da poterli avere sempre a portata di mano.

Infine, avrai accesso a tutti i servizi in fase di lancio.

Gestire la tua Partita Iva attraverso il nostro portale non è mai stato così facile e veloce!

Costi commercialista per gestire la Partita Iva come giardiniere

Hai bisogno di un Professionista di fiducia che gestisca la tua Partita Iva come giardiniere?

FlexTax si occuperà di tutto: attraverso il servizio Gestione contabilità 2019/2020 ci occuperemo della contabilità della tua attività, affidandoti un Professionista del nostro Team al quale rivolgerti via mail o telefonicamente, che si occuperà anche della compilazione degli F24 e delle Dichiarazioni dei redditi.

Avrai accesso a tutte le funzionalità in fase di attivazione e all’interno del nostro portale avrai la tua area riservata, in cui potrai caricare i documenti inerenti l’attività e gestire tutta la tua Partita Iva.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Ti è stato utile questo articolo? Dillo in giro!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Lascia un commento

flexsupport_white

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva

Chiudi il menu
×

Carrello

Inizia a usare Flex Tax

Scopri i vantaggi dell'innovativa piattaforma per Partite Iva.

Gestione contabile

Consulente dedicato, adempimenti contabili e fiscali.

Apertura Partita Iva

Apertura Partita Iva, consulente dedicato, adempimenti fiscali e contabili.

Consulente Fiscale

Hai domande sul Regime Forfettario e Semplificato? I nostri consulenti rispondono

Calcolo Tasse

Per sapere in anticipo quante tasse dovrai pagare, usa il nostro simulatore per il Regime Forfettario.

E-Service

L’ E-commerce di servizi e strumenti per la gestione contabile e l’amministrazione aziendale.

Chi siamo


Esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati e un’azienda di innovazione digitale uniti per aiutare le imprese nella gestione della Partita Iva.