Aprire Partita Iva in Regime Forfettario per Animatori

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Aprire Partita Iva in Regime Forfettario per Animatori

Sei un animatore e vorresti aprire la Partita Iva in regime Forfettario?
In questo articolo ti spiegheremo cosa dovrai fare.

Per cominciare sappi che nel Regime Forfettario sono previsti dei requisiti da rispettare.
Se rispetti tutti i requisiti necessari e potrai adottare il Forfettario dovrai:

  • versare l’imposta sostitutiva,
  • versare i contributi previdenziali.

Nei prossimi paragrafi li vedremo nel dettaglio.

Aprire Partita Iva in Regime Forfettario per Animatori: Il codice Ateco

Il Codice Ateco per l’attività di animatore è il codice:

    Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
    Scarica gratis ora

  • 93.29.90 – Altre attività di intrattenimento e di divertimento n.c.a.

Che include:

-noleggio di attrezzature per altre attività di intrattenimento n.c.a. come parte integrante di strutture ricreative;

-sagre e mostre di natura ricreativa;

-attività dei produttori di eventi dal vivo (esclusi quelli di natura artistica o sportiva), con o senza strutture;

-animazione di feste e di villaggi turistici;

-ludoteche e spazi multifunzionali di intrattenimento e divertimento;

-spettacoli di fuochi d’artificio;

-gestione di attività di intrattenimento e divertimento in comprensori sciistici;

-softair e paintball;

-attività di club sportivi elettronici (e-sports).

Il coefficiente di redditività e il Regime Forfettario

Ad ogni Codice Ateco è associato un coefficiente di redditività, che per la tua attività è il 67%. Ciò significa che solo il 67% dei tuoi incassi sarà soggetto ad imposta sostitutiva e contributi, il restante 33% ti sarà riconosciuto come “spesa forfettaria” e quindi escluso dal calcolo di imposta e contributi.

Per capire meglio, prendiamo in considerazione ricavi pari a 60.000 euro:

60.000 x 67% = 40.200 euro

40.200 euro sarà la base da cui partire per il calcolo dell’imposta sostitutiva e dei contributi previdenziali.

Aprire Partita Iva in Regime Forfettario per Animatori: l’imposta unica sostitutiva nel Regime Forfettario

Il regime Forfettario prevede il versamento di un’unica imposta, l’imposta sostitutiva, al 15%. Per i primi cinque anni di attività però, è prevista la riduzione al 5% se vengono rispettati 3 requisiti:

  • Non devi svolgere un’attività che sia una mera prosecuzione di un’attività già svolta in precedenza, sia sotto forma di lavoro autonomo che come dipendente.
  • Non devi aver svolto attività di impresa nei tre anni antecedenti l’apertura della tua Partita Iva.
  • Se rilevi un’attività già avviata da un altro soggetto, questo deve aver rispettato il limite dei ricavi fissato ad 85.000 euro.

Prendendo di riferimento l’esempio precedente, se versi l’aliquota al 5% il calcolo sarà:

40.200 x 5% = 2.010 euro

2.010 euro è l’imposta a saldo dovuta su un incasso totale di 60.000 euro.

Contributi previdenziali per animatore

Nel momento in cui apri Partita Iva per svolgere l’attività di animatore, verrai inquadrato come libero professionista e dovrai versare i contributi alla Gestione Separata Inps.

I contributi previdenziali saranno da versare in percentuale al 26,07% del tuo reddito.

La consulenza fiscale di FlexTax

Se vuoi affidarti alla consulenza fiscale di FlexTax, ti farà piacere sapere che iscrivendoti alla nostra piattaforma avrai a disposizione 10 ticket fiscali gratuiti.

Inoltre, avrai a disposizione degli strumenti gratuiti che potrai utilizzare: iscriviti gratuitamente e comincia da subito ad utilizzare le funzionalità gratuite offerte da FlexTax!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI SIMILI